È possibile avere una pancia piatta con il nuoto?

Inizialmente poche vasche (ma fatte bene), tanta costanza nel tempo, esercizi addominali e una corretta alimentazione. Se vuoi perdere peso e ottenere una pancia più piatta con il nuoto, devi allenarti almeno tre volte a settimana.
Gaia Cortese 20 Maggio 2020

Costanza e intensità. Sono questi i due aspetti da tenere in considerazione se si vuole dimagrire e ottenere una pancia piatta con la pratica del nuoto.

Costanza perché se vuoi ottenere dei buoni risultati devi frequentare la piscina almeno tre volte la settimana, intensità perché durante l’allenamento dovrai mantenere una frequenza cardiaca efficace per aumentare il consumo di calorie.

Il nuoto permette un dispendio energetico quattro volte superiore a quello della corsa, a parità di intensità e velocità.

Ma perché dovresti scegliere proprio il nuoto per rimetterti in forma? Il nuoto è uno sport completo, in grado di far lavorare tutti i muscoli in modo armonioso; è ottimale per distendere la schiena, allungarla in maniera sana e senza rischi; è un’attività aerobica che riduce al minimo la possibilità di riportare traumi su articolazioni e muscoli; è uno sport che permette un alto dispendio energetico, ben quattro volte superiore a quello della corsa a parità di intensità e velocità.

Se tuttavia qualcuno dovesse prometterti ottimi risultati in poco tempo, ti racconterebbe una bugia (non a caso, all’inizio dell’articolo, ho parlato di costanza). È  anche vero però che se ti alleni bene e regolarmente, in poche settimane è probabile che tu possa vedere i primi risultati. Vediamo quali accorgimenti non ignorare per un allenamento efficace.

Come iniziare ad allenarti in vasca

È fondamentale iniziare in maniera graduale, soprattutto se è diverso tempo che non frequenti una piscina. Vale a dire che non occorre strafare con il numero di vasche: è molto più importante eseguire in modo corretto il movimento in acqua e soprattutto ascoltare il proprio corpo. Se sei stanco, fermati a riprendere fiato. Oltretutto se esageri in occasione del tuo primo allenamento, non solo uscirai dalla vasca sfinito e senza forze, ma probabilmente avrai meno voglia di tornare in piscina.

Lo stile più indicato per ottenere una pancia piatta è il crawl (che di norma è conosciuto come stile libero), ma è sempre meglio alternarlo con altri stili come il dorso, la rana e il delfino, in modo da consentire a tutti i muscoli di mettersi in moto. Variare stile in una sessione di allenamento ti dà anche modo di non annoiarti.

Ricordati di fare anche gli addominali

Se il tuo obiettivo è avere la pancia piatta, il consiglio è di abbinare alle sessioni di nuto anche degli esercizi mirati per i muscoli addominali che non solo consentono di diminuire la massa grassa proprio in questa zona, ma permettono anche di rimodellare l’addome. Ricordati che nel caso del nuoto, anche l'acqua a contatto con il corpo ha un effetto modellante e tonificante, in quanto effettua un massaggio continuo durante tutta la sessione di allenamento.

Anche l’alimentazione è importante

Una pancia piatta si ottinee anche attraverso un'alimentazione sana ed equilibrata a tavola. Bandisci le bevande gassate e abituati a bere acqua naturale. Ricordati di masticare lentamente: contribuirai a una digestione migliore e soprattutto, raggiungerai prima il senso di sazietà. Prendi infine l'abitudine di cenare presto, così da non coricarti a letto ancora appensantito.