Ecco cosa può succederti se non dormi per diversi giorni

Il sonno è collegato a moltissimi aspetti della tua vita. Se ti ammali spesso, se ingrassi e non sai perché, se dimentichi le cose o semplicemente se non hai voglia di fare l’amore, la causa potrebbe essere che non riposi abbastanza. Ma quante ore bisogna dormire a notte e quando ti devi preoccupare?
Valentina Rorato 14 luglio 2020
* ultima modifica il 18/07/2020

Il dolce riposo non è soltanto l’attività preferita dei ghiri, ma è una necessità fisica. Dormire fa bene alla salute e ti permette di preservare tutte le tue funzioni cognitive, il tuo equilibrio psicologico. E non è tutto, perché influenza  il metabolismo e il sistema immunitario. Hai mai notato quanto sei nervoso e fatichi a concentrati dopo una notte insonne? O ti sei mai reso conto che se non riposi bene sei incline a mangiare in continuazione e male?

Di quante ore di sonno hai bisogno

Le ore di sonno variano in base all’età. Sono state individuate circa 9 categorie. Ovviamente esiste poi una predisposizione personale, che puoi definire anche genetica, che non può essere ignorata.

  • Anziani (over 65): da 7 a 8 ore.
  • Adulti (26-64 anni): da 7 a 9 ore.
  • Giovani adulti (18-25 anni): dalle 7 alle 9 ore.
  • Adolescenti (14-17 anni): dalle 8 alle 10 ore.
  • Bambini in età scolare (6 -13 anni): dalle 9 alle 11 ore.
  • Bambini in età prescolare (3-5 anni): da 10 a 13 ore.
  • Bambini piccoli (1-2 anni): dalle 11 alle 14 ore.
  • Neonati (4-11 mesi): da 12 a 15 ore.
  • Neonati (0-3 mesi): da 14 a 17 ore.

Il linea di massimo una media di 7 ore di sonno al giorno sono sufficienti per mantenersi in salute, durante l’età adulta. Ma che cosa succede se non si dorme?

Indebolisci il sistema immunitario

Si indebolisce il sistema immunitario. La privazione del sonno impedisce al tuo corpo di mettere in atto tutte le difese per contrastare le infezioni e potrebbe portarlo anche a impiegare più tempo per riprendersi dalle malattie.

Favorisci l'insorgere di malattie

Le notti insonni possono avere un impatto più significativo sulla salute generale. La privazione del sonno a lungo termine favorisce l’insorgere di ictus, cardiopatia, obesità, depressione, ansia e diabete. Proprio qui ti abbiamo raccontato come l'insonnia sia correlata alle patologie cardiovascolari.

Riduci le capacità cognitive

Perdere una notte di sonno può portare ad alcuni importanti problemi di elaborazione del pensiero. Le funzioni cerebrali tra cui memoria, processo decisionale, ragionamento e risoluzione dei problemi possono peggiorare, insieme al tempo di reazione e alla vigilanza.

Invecchi più velocemente

Uno dei segni più evidenti dell’insonnia sono gli occhi gonfi e le palpebre cadenti, ma non è tutto, perché la mancanza di sonno  può causare rughe, pigmentazione irregolare e pelle flaccida. Quando non dormi abbastanza di notte, si indebolisce la capacità della tua pelle di ripararsi; questo accelera il processo di invecchiamento e si traduce in una ridotta capacità di recupero anche dopo l'esposizione al sole.

Dimentichi le cose

Non solo il sonno mancato può renderti più smemorato, influisce anche sulle tue capacità di apprendimento. Hai bisogno di un adeguato riposo per immagazzinare le nuove informazioni e memorizzarle.

Diminuisce la libido

Non dormire abbastanza potrebbe ridurre il tuo desiderio sessuale. Riposare meno di 5 ore a notte pare essere collegato a una diminuzione dei livelli di ormoni sessuali fino al 10-15%. In generale, la produzione degli ormoni è legata al sono: sono necessarie almeno tre ore di sonno ininterrotto, per produrre testosterone. Svegliarsi di continuo può essere un problema. Anche l’ormone della crescita può essere influenzato dall’interruzione del sonno, specialmente nei bambini e negli adolescenti.

Aumenti di peso

La mancanza di sonno può farti ingrassare. Come mai?  Quando il tuo corpo ha bisogno di riposo, risponde producendo cortisolo, l’ormone dello stress, in eccesso. Una maggiore esposizione al cortisolo può portare a un maggiore accumulo di grasso addominale, creando ciò che alcuni medici chiamano "pancia da stress". L'eccesso di grasso attorno all'addome aumenta il rischio di malattie cardiache e diabete. E non è tutto, perché la mancanza di sonno ti rende anche più affamato.  Produce in quantità maggiori quello che viene chiamato ormone della fame, grelina, e si riducono i livelli dell’ormone che stimola il senso di sazietà, la leptina. Di solito, coloro che hanno bisogno di dormire hanno voglie di zucchero, perché produce energia rapida.

Sei più a rischio incidenti

Non metterti in macchina se non hai riposato abbastanza o ti senti stanco. Secondo la National Sleep Foundation, hai una probabilità di collisione in auto tre volte superiore se dormi meno di 6 ore a notte. Le persone più vulnerabili sono coloro che fanno turni di lavoro, i conducenti, i viaggiatori d'affari e chiunque altro lavori per ore lunghe o dispari.

Cosa succede se non dormi per 24 ore?

Può succedere di saltare una notte di sonno, soprattutto se si fanno turni o se si è un amante della movida notturna. Quali sono gli effetti? Dopo 24 ore senza dormire, hai problemi cognitivi. In realtà, le prime difficoltà compaiono dopo sole 17 ore senza dormire: il tuo giudizio, la memoria e le capacità di coordinazione mano-occhio si riducono e potrebbero manifestarsi irritabilità, sensazione di intontimento, ma anche capacità ridotte di percepire i suoni.  Il tuo corpo risponde a questa mancanza di sonno producendo più ormoni dello stress e cessando il metabolismo del glucosio per tenerti vigile. Successivamente potrebbero manifestarsi dei micro-sonni improvvisi, che generalmente durano tra i 15 e i 30 secondi. Questi stati di trance si  verificano quando il cervello non può più impedire il sonno. Se il tuo cervello si spegne e dorme mentre sei al volante, può essere pericoloso e possibilmente mortale non solo per te stesso ma anche per gli altri.

Contenuto validato dal Comitato Scientifico di Ohga
Il Comitato Scientifico di Ohga è composto da medici, specialisti ed esperti con funzione di validazione dei contenuti del giornale che trattano argomenti medico-scientifici. Si occupa di assicurare la qualità, l’accuratezza, l’affidabilità e l’aggiornamento di tali contenuti attraverso le proprie valutazioni e apposite verifiche.
Le informazioni fornite su www.ohga.it sono progettate per integrare, non sostituire, la relazione tra un paziente e il proprio medico.