Global Strike for Future: il 15 marzo le città italiane scendono in piazza per il primo sciopero mondiale per il clima

Oltre 900 città in tutto il mondo aderiranno il prossimo 15 marzo allo Sciopero Mondiale per il Clima. Abbiamo seguito le iniziative di numerose città italiane che in questi mesi hanno scioperato puntualmente ogni venerdì, seguendo l’esempio di Greta Thunberg. Venerdì 15 marzo adulti, ragazzi e bambini manifesterenno per il loro futuro con cortei, marce e sit-in in tutta Italia.
Gaia Cortese 13 marzo 2019

Tutto è partito da Pisa. Uno studente del terzo anno della Facoltà di Biologia è sceso in piazza con un cartello. Era il primo sciopero per il clima, o Climate Strike, in Italia. In poche settimane a Pisa si sono aggiunte altre città: Roma, Milano, Udine… Non c'è più stato un solo venerdì in cui non si siano organizzati scioperi del movimento del Fridays For Future. E mentre è nato anche un sito dedicato a livello internazionale, il Fridaysforfuture.org, dove viene aggiornata costantemente la mappa del mondo con le città che aderiranno alla Marcia Globale per il clima venerdì 15 marzo, l'Italia non è rimasta indietro. Anzi. Su Facebook hanno iniziato a comparire come funghi pagine dedicate allo sciopero di ogni venerdì organizzato nelle principali città italiane. E dove, a questo punto, non si parla d'altro che dell'appuntamento di questo venerdì.

Gli scioperi per il clima in Italia

Udine

A Udine sarà organizzato un corteo che partirà da piazzale Cavedalis alle ore 8.30 e terminerà in piazza Libertà, dove ci sarà il presidio fino alle 13.00. Sempre in piazza Libertà, presso la Loggia del Lionello, uno dei più antichi e importanti edifici storici di Udine, dalle 18 alle 20 sarà proiettato un docufilm con l’obiettivo di sensibilizzare gli adulti sulle tematiche ambientali. Le iniziative del Fridays For Future di Udine si trovano sulla pagina Facebook dedicata.

“Abbiamo meno di dodici anni per diminuire le emissioni di gas serra ed evitare le conseguenze irreversibili. Chiediamo ai Governi azioni concrete verso il cambiamento. Attiviamoci!”

Brescia

Il prossimo 15 marzo anche gli studenti di Brescia scenderanno in piazza per dire: “Ci siamo, non potete più ignorarci". Il ritrovo del corteo dei manifestanti è alle 9.00 in Piazzale Arnaldo e sfilerà per le principali vie del centro per raggiungere piazza Paolo VI, dove si trova la sede istituzionale di Palazzo Broletto. Qui si svolgeranno varie iniziative, alcune programmate e altre spontanee.

“Ci sarà un contributo da parte dell’associazione Legambiente e da parte delle mamme di Castenedolo che fanno capo a "Basta veleni…" – spiega Cristina Carasi, promotrice del Fridays For Future a Brescia -. Non mancheranno poi i ragazzi che in questi giorni stanno preparando i loro interventi. La mattinata offrirà musica in acustico, perché coerentemente con il problema ambientale e climatico, vogliamo creare un evento a basse emissioni e impatto ambientale, ma con grande energia vitale! Il 15 marzo è un’occasione per far vedere che ci siamo, ma è solo l'inizio di un percorso di crescita personale verso una nuova consapevolezza dei comportamenti dell’uomo nei confronti dell’ambiente e delle richieste urgenti fatte alle istituzioni per affrontare i problemi ambientali e climatici”.

"I ragazzi sono fantastici – continua l'insegnante di Brescia -. Si stanno organizzando e stanno cercando, tra le scelte possibili, quelle che siano meno dispendiose in termini di risorse, si muovono e agiscono anche affrontando diverse difficoltà, ma hanno capito, almeno quelli più coinvolti, che è il tema è importantissimo. La loro energia è così vivace, da rendere ancora più triste il fatto che fino ad oggi la politica, i media e l'informazione ufficiale abbiano disertato questi temi evitando di metterli al centro del dibattito ogni giorno con l'urgenza, la drammaticità e il pathos necessari ad affrontare la crisi ambientale".

Torino

Torino è stata finora la città più attiva per il Fridays For Future. Il prossimo 15 marzo l’incontro per partecipare al corteo è fissato alle 9.30 in piazza Arbarello; da questo punto della città il corteo attraverserà alcune vie del centro della città, per fermarsi davanti al Municipio in piazza Palazzo di Città o in piazza Castello, a seconda del numero dei partecipanti (diverse scuole della città dovrebbero partecipare alla marcia per il clima!).

“Il corteo sarà guidato da un furgone aperto che in piazza Castello si trasformerà in una sorta di palco, attrezzato con casse e microfoni – spiega Giorgio Brizio, studente del quarto anno al Liceo Altiero Spinelli, sostenitore e organizzatore del Fridays For Future di Torino -. L’idea è quella di far parlare principalmente i ragazzi che parteciperanno alla marcia, ma avremo anche diversi ospiti; tra questi il climatologo Luca Mercalli che parlerà dell’emergenza dei cambiamenti climatici e risponderà anche ad alcune domande dei ragazzi”.

Casale Monferrato

"Siamo attivi da ormai tre settimane e dopo aver raccolto un certo numero di ragazzi che si sono uniti volontariamente ci siamo trovati in circa trenta – spiega Federico Azzarito, 17 anni, coordinatore del Fridays For Future a Casale Monferrato -. Stiamo tenendo diverse conferenze nelle scuole per fare sensibilizzazione e fare conoscere il nostro movimento. Per il prossimo 15 marzo abbiamo previsto una trasferta del movimento del gruppo di casale a Torino. Al 99%, quel giorno, le scuole di Casale Monferrato esporranno fuori dai propri cancelli striscioni e cartelli di denuncia della situazione climatica".

Milano

La marcia degli studenti a Milano partirà alle ore 9.30 da piazza Cairoli per arrivare fino a piazza della Scala, dove si trova Palazzo Marino. Dalle 11.30 sempre in piazza della Scala si terrà la Manifestazione per il clima. Ma per chi non potesse prendere parte allo sciopero nel corso della giornata alle ore 18.00 ci sarà un altro raduno sempre in Cairoli. A Milano prenderanno parte alla marcia e alla manifestazioni molti studenti provenienti da diverse scuole.

A rappresentare una parte della cittadinanza che da tempo ha abbandonato l'automobile preferendole una bicicletta più ecologica, alla marcia degli studenti non mancherà la Massa Marmocchi, un gruppo di cittadini milanesi che abitualmente si organizzano per portare a scuola i propri figli in bicicletta. Le iniziative del Fridays For Future di Milano si trovano sulla pagina Facebook dedicata.

Monza

A Monza il ritrovo è alle 9.00 in Piazza Trento e Trieste. Dalle ore 10.00 sono previsti diversi interventi tenuti dai rappresentanti delle scuole che intervengono alla manifestazione: sarà spiegato cos'è il Fridays For Future, in cosa consistono gli accordi internazionali contro il cambiamento climatico, verrà letto pubblicamente il discorso di Greta Thunberg. Si affronteranno diverse tematiche come il problema del riscaldamento domestico, i mezzi di trasporto e l'inquinamento atmosferico, il rapporto tra moda e rispetto dell'ambiente. Alla manifestazione di venerdì 15 marzo partecipano gli studenti del liceo B. Zucchi, del liceo P.Frisi, del liceo C. Porta, I.P.S.S.E.C. A. Olivetti, IIS Mosé Bianchi, liceo Nanni Valentini, I. TC.G. A. Mapelli, Istituto L. Dehon, IIS L. Castiglioni, IIS Vanoni, IIS M. Bassi (Seregno), liceo E. Majorana (Desio), oltre al circolo Alexander Langer di Legambiente Monza e il Progetto Co-Scienza.

Bari

Venerdì 15 marzo il ritrovo per il Climate Strike a Bari è alle 9.30 in piazza Diaz. "In piazza faremo diverse attività ludiche e artistiche con i bambini delle scuole elementari e medie (riutilizzo di bottiglie di plastica, creazione di striscioni e cartelloni da esporre poi nelle scuole, bodypainting) – spiega Marianna Panzarino, portavoce del Fridays For Future a Bari -. Per i ragazzi e le ragazze dei licei e delle università ci saranno interventi di alcuni studenti più sensibili alla tematica e anche di una docente del dipartimento di geologia dell'Università di Bari; ci saranno poi dibattiti sulla base dei rapporti scientifici pubblicati e infine ci sarà un piccolo spettacolo realizzato da tre studenti del liceo Socrate di Bari".

Napoli

Anche Napoli si mobilita per il clima il 15 marzo. "Si parte alle ore 9 da Piazza Garibaldi, dove si trova la stazione di Napoli – spiega Monica Capo, insegnante della scuola primaria Capasso Mazzini di Frattamaggiore, organizzatrice del Fridays For Future di Napoli -. Il corteo arriverà in piazza del Plebiscito dove c’è il Palazzo della Prefettura. Sono coinvolte molte scuole. Padre Alex Zanotelli, missionario comboniano, noto per il referendum dell’acqua pubblica perché da anni parla di desertificazione e cambiamento climatico, ha annunciato già la sua presenza in piazza con i ragazzi e ogni ora che passa ci sono nuove adesioni anche di intellettuali ed artisti".

Pisa

"Il 15 marzo ci troveremo, come sempre, alla piazza del comune, alle 9, e da lì partirà un corteo che si concluderà in una bellissima piazza di Pisa, alle 13 – spiega Bruno Fracasso, lo studente che ha organizzato il primo Climate Strike in Italia ha organizzato il primo Climate Strike in ItaliaCi saranno varie classi di scuole elementari, e tanti liceali! Avremo percussionisti, cantanti, leggeremo discorsi di Greta, parleranno vari di noi…sarà bello!
Sono previsti 200- 250 partecipanti, ma potremmo essere ben di più". Le iniziative del Fridays For Future di Pisa si trovano sulla pagina Facebook dedicata.

Parma

A Parma l'appuntamento per lo Sciopero Mondiale per il Clima è alle 9.30 in Piazza Guido Picelli. Il corteo partirà intorno alle 10 e percorrerà Borgo Cocconi, Via D’Azeglio, Via Mazzini, per poi fermarsi in Piazza Garibaldi entro le ore 11.30. Il Corteo occuperà la zona adiacente al municipio di piazza Garibaldi. Tra le attività della giornata: dibattiti sul tema, attività creative a tema ambientale organizzate dagli studenti universitari e lettura di alcuni punti cardine dell’Accordo di Parigi sul clima e di alcune osservazioni da parte dell’Intergovernmental Panel of Climate Change sulle azioni che gli stati firmatari devono mettere in atto per invertire la rotta del cambiamento climatico. La manifestazione dovrebbe concludersi per le ore 13.00. Le iniziative del Fridays For Future di Parma sono riportate sulla pagina Facebook dedicata.

Roma

A Roma l'appuntamento per lo Sciopero Globale per il Clima è alle ore 11.00 in Piazza della Madonna di Loreto. Alla manifestazione parteciperanno numerosi studenti provenienti da diversi atenei, che raggiungeranno il presidio rigorosamente in bicicletta. Nella capitale lo sciopero del venerdì ha preso piede nel mese di gennaio, ma non è passato inosservato grazie alla presenza, tra i partecipanti in piazza Montecitorio, dell'attore e doppiatore romano Massimo Wertmüller. Le iniziative del Fridays For Future di Roma si trovano sulla pagina Facebook dedicata.

Ohga condivide lo spirito del Fridays For Future e aderisce allo Sciopero Globale per il Clima del 15 marzo. Scendiamo in piazza tutti insieme per garantire un futuro ai nostri bambini e ragazzi!