La camomilla ha un sacco di usi diversi: non limitarti a berla!

Le pratiche qui descritte non sono accettate dalla scienza medica, non sono state sottoposte a verifiche sperimentali condotte con metodo scientifico o non le hanno superate. Queste informazioni hanno solo un fine illustrativo.
Lenitiva, calmante, miorilassante: le proprietà della camomilla sono così tante da rendere questo piccolo fiore giallo un vero aiuto naturale che potrai sfruttare in moltissime occasioni, dalle piccole scottature fino a crampi del ciclo.
Sara Polotti 20 Aprile 2021

Prima di tutto, assicurati di acquistare la camomilla in fiori (meglio se confezionata nella carta, sfusa): non solo il pianeta ne sarà contento (eviterai imballaggi inutili), ma ti tornerà molto utile anche per altri utilizzi. La camomilla, infatti, è un fiore dalle molteplici proprietà (non solo quelle più conosciute, come l'effetto calmante e quello schiarente) e puoi sfruttarla sia come bevanda calda, sia come rimedio naturale in altre occasioni.

Ecco quindi tutti gli usi alternativi della camomilla, da quelli salutistici a quelli estetici.

Per alleviare le infiammazioni orali

La camomilla è un calmante delle mucose e puoi quindi usarla assieme collutorio, quando hai un problema di infiammazione orale. Prepara un infuso con un cucchiaio di camomilla in 100 ml di acqua e utilizzalo, freddo, per fare degli sciacqui alla bocca in caso di infiammazioni, afte e problemi del cavo orale.

Per calmare la pelle

Se hai la pelle sensibile e arrossata, particolarmente irritata e desquamata, fai un infuso di camomilla e imbevi delle garze, applicandole poi sul viso o sul corpo quando ne senti la necessità. La camomilla, infatti, è lenitiva e calmante.

Contro le occhiaie

In questo caso sfrutta la camomilla in bustine, se ce l'hai già in casa: metti in infusione per pochi secondi due bustine in acqua calda (non bollente) e applicale poi sotto gli occhi per sgonfiare le borse e alleviare le occhiaie.

Per il mal di pancia dei bambini

A partire dallo svezzamento, è possibile dare nel biberon ai bambini un blando infuso di camomilla per calmare il mal di pancia e per riequilibrare lo stato di benessere dell'intestino (sempre sotto consiglio del medico pediatra).

Per la congiuntivite

La congiuntivite è un'infiammazione dell'occhio molto fastidiosa, ma puoi sfruttare il potere calmante della camomilla per alleviarlo. Prepara un infuso, lascialo raffreddare e immergici delle garze sterili da appoggiare poi all'esterno dell'occhio come impacchi.

Contro i crampi mestruali

Una delle proprietà della camomilla è il suo essere miorilassante, ovvero la capacità di rilassare i muscoli. I crampi mestruali, essendo contrazioni dell'endometrio, possono quindi essere alleviati proprio con una tazza di camomilla.

Per lenire le scottature

Per le lievi scottature (come quelle dovute al sole o quelle piccole avvenute in cucina) sono ottimi gli impacchi con camomilla: prepara l'infuso, fallo raffreddare, immergi le garze sterili e adagiale sulla parte interessata per sfiammare e lenire.