1000 Miglia Green: auto elettriche e ibride diventano protagoniste della storica gara

Dal 27 al 29 settembre si disputa la prima edizione della 1000 Miglia, la gara di regolarità riservata alle automobili elettriche e ibride (anche a quelle d’epoca con determinati requisiti). Partenza da Brescia e arrivo a Lainate, passando da Milano, per un totale di 250 chilometri.
Federico Turrisi 16 Settembre 2019

Enzo Ferrari, creatore del mitico Cavallino Rampante, la definì "la corsa su strada più bella del mondo". Di che cosa stiamo parlando? Ma della 1000 Miglia, naturalmente. Oggi come saprai non è più una competizione automobilistica. La rievocazione storica è un omaggio all'originaria gara di velocità, lunga poco meno di 1600 chilometri (circa 1000 miglia per l'appunto). Si tratta pur sempre di un evento che attira migliaia di appassionati da tutto il globo e che conserva a distanza di anni tutto il suo fascino.

Quest'anno c'è una novità tutta verde. Il 27 settembre prenderà il via da Brescia infatti la prima edizione della 1000 Miglia Green, che potremmo definire una sorta di spin-off della manifestazione dedicato interamente alle auto elettriche e ibride. Una novità, insomma, che testimonia la volontà degli organizzatori di promuovere anche una cultura della mobilità sostenibile, senza per questo rinnegare i valori legati a una tradizione che ha alle spalle più di 90 anni di storia.

Tre le tappe previste lungo un percorso di circa 250 chilometri: si parte la sera del 27 settembre da piazza Paolo VI a Brescia, dove le strade del centro storico si trasformeranno in un tracciato di 4 chilometri. Il giorno dopo i veicoli ecologici si dirigeranno verso Milano e il 29 dal capoluogo lombardo arriveranno al Centro di Guida Sicura Aci-Sara di Lainate, dove si terrà la cerimonia di premiazione.

Alla 1000 Miglia Green possono partecipare vetture elettriche e ibride, ma anche vetture storiche – come è nello spirito della manifestazione – elettriche ed elettrificate (ossia progettate originariamente con trazione derivante da motori a combustione interna e successivamente riconvertite con motore a trazione elettrica) prodotte fino al 1990 ed elettriche replica prodotte a partire dal 1991, ma i cui caratteri estetici richiamino le auto prodotte prima del 1990.