5 consigli per usare la lavatrice inquinando meno

Quanti lavaggi fai con la tua lavatrice ogni settimana? Sei sicuro di farli a pieno carico e di scegliere le temperature di lavaggio più indicate per i tuoi capi? Usi un detersivo davvero ecologico? È il momento di farsi un esame di coscienza e iniziare a usare la lavatrice cercando di inquinare il meno possibile.
Rubrica a cura di Gaia Cortese
11 Ottobre 2019

Fare a meno della lavatrice in casa è ormai una scelta abbastanza improbabile. È indispensabile, estremamente comoda, ma allo stesso tempo non va trascurato il suo fattore inquinante. Ecco perché dovresti usarla nel modo corretto, non solo per risparmiare energia elettrica, ma anche per non inquinare mari e oceani, come abbiamo già visto sta già accadendo a causa delle microplastiche che si liberano ad ogni lavaggio. Niente di impossibile, basta seguire alcune semplici “regole” per fare i lavaggi e scegliere un detersivo ecologico.

Il detersivo ecologico

Preparare un detersivo ecologico fai da te è più semplice di quello che immagini, ti basta dell’acqua (4 litri), del bicarbonato di sodio (4 cucchiai) e una tavoletta di sapone di Marsiglia. Per iniziare, procurati una pentola abbastanza capiente e versaci i 4 litri di acqua. Porta a ebollizione e nel frattempo grattugia il sapone di Marsiglia.  Non appena l’acqua inizia a bollire, togli dalla fiamma la pentola e aggiungi le scaglie di sapone. Per concludere, aggiungi 4 cucchiai di bicarbonato.

Un paio di raccomandazioni sul tuo detersivo ecologico:

  • preparalo alla sera, in modo da lasciarlo riposare coperto, tutta notte. La mattina successiva frulla il composto per ottenere il tuo detersivo liquido;
  • conservalo per comodità in un flacone da 5 litri;
  • per ogni lavaggio ne bastano 2 cucchiai nella vaschetta dosatrice della lavatrice. In caso di indumenti bianchi, lasciali in ammollo tutta la notte, prima di lavarli la mattina successiva in lavatrice.

Fai lavaggi a pieno carico

Quando fai un lavaggio in lavatrice accertati che il cestello sia pieno, senza essere tuttavia colmo al limite. Fare una lavatrice a pieno carico permette di lavare più indumenti in uno stesso lavaggio, così i lavaggi sono meno frequenti e il consumo energetico e il consumo di acqua sono sfruttati al massimo. Il cestello quindi non deve essere mai sovraccarico, ma neppure mezzo vuoto perché in questo caso, la riduzione energetica che si ottiene, è solo del 20%.

Evita il prelavaggio

Evita di fare il prelavaggio, a meno che i capi non siano davvero molto sporchi. il prelavaggio è un'opzione presente in tutte le lavatrici e altro non è che un ammollo preventivo con del sapone in più. Se proprio hai delle macchie ostinate, la scelta più ecologica è prendere una bacinella, aggiungere un po' di detersivo per lavaggi a mano e lasciare in ammollo i tuoi capi per una notte intera.

Lava a basse temperature

Riserva i lavaggi a 90 gradi ai capi davvero molto sporchi, nella consapevolezza tuttavia, che anche i 60 gradi sarebbero più che sufficienti. E ti dirò di più. Se vuoi fare lavaggi eco, potrebbero bastare i 30 gradi, perché un buon detersivo (e quello ecologico che ti ho indicato sopra, lo è), può dare un'ottima resa anche a una temperatura bassa. Oltretutto, lavare a temperature basse consente alla lavatrice di risparmiare fino al 70% di energia.

Non esagerare con la centrifuga

Lo stesso principio vale per la centrifuga della tua lavatrice. Non solo i tuoi capi saranno meno stropicciati e sarà più facile stirarli, ma con il passare del tempo saranno meno usurati, perché a lungo andare, anche i lavaggi troppo frequenti danneggiano i tessuti. Per gli indumenti delicati o quelli che non hai intenzione di stirare, evita poi del tutto la centrifuga.

Questo articolo fa parte della rubrica
Con il segno zodiacale dei Gemelli, non potevo avere come unica passione quella della scrittura. Al piacere di spingere freneticamente tasti altro…