Coronavirus Covid-19, dimessi dallo Spallanzani i turisti cinesi che viaggiavano insieme alla coppia infetta

Risultati sempre negativi ai test per la ricerca del nuovo coronavirus, sono tutti in ottime condizioni di salute e torneranno presto in Cina. Rimane ancora ricoverata in terapia intensiva, sempre presso l’Istituto Spallanzani, la coppia di Wuhan colpita dal virus.
Federico Turrisi 13 febbraio 2020
* ultima modifica il 12/06/2020

La novità più rilevante del bollettino di oggi emanato dall'Istituto nazionale per le malattie infettive Lazzaro Spallanzani di Roma è la conferma che sono stati dimessi questa mattina dall'ospedale i 20 turisti cinesi che erano stati contatti primari della coppia positiva all'infezione da nuovo coronavirus. Facevano parte della stessa comitiva e tra di loro c'erano anche cinque minorenni. Per il gruppo è terminato dunque il periodo di osservazione e sorveglianza attiva. Sono tutti ripetutamente risultati negativi al test e sono in ottime condizioni di salute. Adesso ad attenderli c'è un volo che li riporterà in Cina.

Le condizioni cliniche dei due turisti provenienti da Wuhan positivi al coronavirus sono invariate, con "buoni parametri emodinamici". Continuano la terapia antivirale e la prognosi resta riservata. Il terzo caso confermato, ossia quello del ricercatore emiliano, non desta preoccupazioni. Le condizioni del giovane continuano a migliorare: "È assolutamente asintomatico e senza febbre", fanno sapere i medici dello Spallanzani.

Le informazioni fornite su www.ohga.it sono progettate per integrare, non sostituire, la relazione tra un paziente e il proprio medico.