Dal gel al succo, i rimedi naturali che si possono preparare con l’aloe vera

Le pratiche qui descritte non sono accettate dalla scienza medica, non sono state sottoposte a verifiche sperimentali condotte con metodo scientifico o non le hanno superate. Queste informazioni hanno solo un fine illustrativo.
Gel o succo di aloe vera? Ci sono delle differenze sostanziali che dipendono da quale parte della pianta viene estratta per farne un rimedio naturale. E se il succo può avere qualche controindicazione (non bisogna superare la dose giornaliera consigliata), il gel sembra avere solo effetti positivi per la cura della pelle, dei capelli e del corpo.
Gaia Cortese 18 giugno 2019

Riconoscere una pianta di aloe è molto semplice. Ha delle foglie carnose con piccole spine lungo tutto il margine e una cuticola piuttosto spessa. I fiori si presentano a grappolo, sono pendenti e di colore giallo. La pianta di aloe vera (aloe barbadensis) è una pianta arbustiva appartenente alla famiglia delle Aloaceae e si trova soprattutto nelle regioni più calde dell’Africa.

L’aloe vera è composta da numerose vitamine, nello specifico le vitamine A, B1, B2, B6, B12, C, E, l’acido folico (B9) e la niancina (vit PP o vit B3); contiene sali minerali (ferro, calcio, fosforo, potassio, cromo, sodio, magnesio, manganese, selenio, rame e zinco) e diversi tipi di enzimi; l’aloe vera è ricca di zuccheri complessi detti polissaccaridi e di aminoacidi essenziali. Oltre agli ormoni vegetali, questa pianta contiene anche delle mucillagini e acidi organici: l’acido aloetico, per esempio, è quello che le conferisce un’azione antibiotica, l’acido cinnamico l’azione antisettica e infine l’acido salicilico le dà proprietà antiantinfiammatorie.

Dalle foglie di aloe si ricavano sia il succo sia il gel di aloe. Se il succo di aloe si ottiene dalle cellule di tutta la foglia esclusa l’epidermide, il gel si ricava dalle cellule a mucillagini presente nella parte più interna della foglia.

Effetto tonico sull'intestino

Lungi dall’essere un elisir di vita eterna, il succo di aloe vera è spesso descritto come un vero toccasana per la salute, una bevanda ricca di principi attivi, nutrienti e fitosostanze in grado di garantire solo benefici all’organismo. In verità la proprietà che maggiormente viene associata all’aloe vera è quella lassativa. Grazie alle cosiddette aloine, che si trovano nella scorza delle foglie della pianta, l’effetto tonico sull’intestino è garantito.

Ovviamente non bisogna esagerare con l’assunzione del succo di aloe: una dose di 20 ml a stomaco vuoto al mattino o anche 30 minuti prima dei pasti è quella consentita; solo in alcuni casi si può passare da una dose a tre dosi (60 ml di succo al massimo) al giorno. Puoi consumare il succo di aloe fresco oppure conservarlo anche in frigorifero per non più di 15 giorni; utilizza un barattolo di vetro precedentemente pulito e sterilizzato.

Cicatrizzante per le ferite

Il gel di aloe vera non dovrebbe mai mancare in casa per essere pronto all’uso. Non solo ha proprietà idratanti, nutrienti e lenitive, ma ha un effetto anche cicatrizzante sulle ferite e allevia diversi disturbi dell’epidermide, dei capelli e delle mucose.

Contro l'invecchiamento della pelle

Il gel di aloe può quindi essere usato come crema viso anti-age visto e considerato che è noto per contrastare i processi di invecchiamento della pelle, oppure come crema contorno oggi per prevenire la comparsa di rughe, borse e occhiaie.

Se hai una pelle del viso secca, irritata o sensibile, puoi far raffreddare il gel di aloe in frigorifero per qualche ora, per poi applicarne uno strato spesso sulla pelle (senza massaggiare) e lasciando agire per 15 minuti prima di risciacquare con acqua tiepida; se invece hai una pelle del viso tendenzialmente grassa, con qualche impurità, o magari interessata dall’acne, applica del gel di aloe vera con una goccia di olio essenziale di tea tree o di lavanda. Lascia assorbire, senza risciacquare.

Per aiutare la circolazione

Applicato puro, o con l’aggiunta di oli essenziali, il gel di aloe vera può essere usato su tutto il corpo: se aggiungi dell’olio essenziale di mirto ne avrai benefici a livello di circolazione (allevia il gonfiore delle gambe e protegge il microcircolo).

Contro gli inestetismi della pelle

Se aggiungi olio essenziale di arancio contrasterai in maniera più efficace gli inestetismi della cellulite. L’olio essenziale alla menta ti garantisce invece una sensazione di maggior freschezza nelle gambe.

Per ravvivare i capelli

Il gel di aloe vera può essere usato anche sotto forma di maschera per i capelli: unito all’olio essenziale di rosmarino e lasciato in posa almeno mezz’ora, è in grado di ravvivare dei capelli opachi e spenti.

Contro scottature ed eritemi solari

Parlavamo prima di disturbi di vario genere che l’aloe vera sembra riuscire ad alleviare. In caso di una scottatura di entità lieve o di eritema solare dovuto a un’eccessiva esposizione solare, il gel di aloe vera con qualche goccia di olio essenziale di lavanda, può aiutarti. Lo stesso rimedio è consigliato anche in caso di punture di insetti o dermatite che provoca prurito.

Per cicatrizzare le ferite

In caso di ferite lievi o escoriazioni, puoi velocizzare la riparazione della pelle aggiungendo all’aloe vera dell‘olio essenziale di elicriso. Sembra infatti che l’aloe vera sia in grado di riparare rapidamente tessuti e membrane: lasciata sulla parte lesionata, la copre con un sottile film protettivo e ne allevia immediatamente il dolore.

Contro le punture di insetto

Grazie ai suoi effetti disinfettati e antibatterici, puoi usare il gel di aloe contro le punture di insetti. In questo modo la tua pelle rinfrescherà e l'estratto di aloe aiuterà a lenire il bruciore e il gonfiore della puntura di insetto.