Dalla collezione di Mattel Inspiring Women, arriva la Barbie che celebra l’etologa Jean Goodall

Realizzata con plastica riciclata raccolta dai fiumi, la nuova Barbie prodotta dalla Mattel si ispira alla famosa etologa inglese Jane Goodall, la prima scienziata che decise di studiare la vita degli scimpanzé nel loro habitat naturale.
Gaia Cortese 17 Luglio 2022

Jane Goodall è stata la prima scienziata a studiare la vita degli scimpanzé nel loro habitat naturale e il primo essere umano ad essere accettato in una comunità di scimmie antropomorfe. L'approccio dell’etologa inglese non era tipico dello scienziato "neutrale” che si limita a riportare quanto osservato in maniera asettica, ma puntava moltissimo sul rapporto uomo-animale, perché non fosse regolamentato dalla presenza di gabbie o laboratori, da premi o punizioni.

I suoi studi portarono anche ad una nuova consapevolezza di quanto potesse diventare un problema la progressiva distruzione degli ambienti naturali. Una consapevolezza che trasformò Jane Goodall in un’attivista molto impegnata, una figura di riferimento nel mondo degli ambientalisti e non solo.

Non sorprende quindi che all’etologa inglese, ormai ottantenne, si sia ispirata l'ultima Barbie prodotta da Mattel in collaborazione con il Jane Goodall Institute.

Barbie Jane Goodall è stata presentata recentemente nella collezione Inspiring Women, una serie che vuole rendere omaggio alle donne coraggiose che si sono distinte per il loro operato e che possono a loro volta ispirare le future generazioni. La dottoressa Jane Goodall, infatti, si unisce ad altre figure rinomate come Billie Jean King, Ida B. Wells, Maya Angelou ed Eleanor Roosevelt.

"Per tutta la mia carriera ho cercato di aiutare i bambini ad essere curiosi ed esplorare il mondo che li circonda, proprio come ho fatto io quando ho viaggiato per la prima volta in Tanzania 62 anni fa –  ha dichiarato Jane Goodall come riportato da Ansa -. Sono entusiasta di collaborare con Barbie e incoraggiare i più piccoli a imparare dall'ambiente e a credere che possano fare la differenza”.

Barbie Jane Goodall non è solo un prodotto Carbon Neutral, certificato da Climate Impact Partners, ma è anche realizzata con plastica riciclata. Alcune sue parti in plastica, infatti, sono prodotte per il 90 per cento con plastica raccolta all'interno di 50 km di corsi d'acqua.

"Attraverso questa partnership –  ha aggiunto l'etologa inglese -, spero di ispirare la prossima generazione di eco-leader a unirsi a me nella protezione del nostro pianeta e ricordare loro che possono essere tutto ciò che desiderano, ovunque: sul campo, in laboratorio e nella ricerca".