Dimmi che cane hai e capirò se starti lontano

A pensarci bene hanno un po’ la funzione di cartina tornasole, rivelando in parte la personalità del loro proprietario. Si tratta di una questione di razza, ma anche di accoppiamento assortativo. E finisce sempre che il cane assomiglia al suo padrone (e viceversa).
Rubrica a cura di Gaia Cortese
10 marzo 2020

Quando sostengo (ma non lo faccio solo io) che dall’osservazione di un cane, si può dedurre molto della personalità del suo proprietario, non posso non considerare anche il peso che ha la razza nella relazione cane-essere umano.

Quando si sceglie un cane bisogna considerare le caratteristiche, le abilità e le doti di una specifica razza. Un labrador che eccelle nelle attività di riporto e che ama particolarmente l’acqua, è ben diverso da un bassotto la cui unica occupazione sembra quella di scavare, fiutare o andare a caccia di tane nascoste.

Detto ciò non tutti i futuri proprietari si prendono molto sul serio al momento di scegliere il loro futuro amico a quattro zampe: gran parte di loro probabilmente segue la moda del momento o solamente l’estetica. Credo comunque sempre in quello di cui abbiamo parlato in un precedente articolo, l'accoppiamento assortativo, per cui alla fin fine, si sceglie ciò che ci assomiglia.

Tempo fa, un articolo pubblicato su Vanity Fair dispensava addirittura consigli su come sapere qualcosa in più sul carattere di un potenziale fidanzato, dall'osservazione del suo fedele amico cane: chi possiede, per esempio, un Breton, cane socievole, adatto ai bambini e sempre pronto per uscire a fare una passeggiata, sarebbe un uomo pronto a una relazione stabile e a mettere su famiglia; mentre chi possiede un Chihuahua potrebbe essere iperprotettivo e pertanto non tanto consigliato come compagno per la vita. È poi abbastanza risaputo che proprio il Chuhuahua, per quanto sia forse il più piccolo cane al mondo, ha un ego davvero gigantesco.

Di norma, chi si accompagna invece a un Golden Retriever è cordiale e amichevole, proprio come il suo cane. Il Golden è amichevole, disponibile a conoscere persone nuove e a fare nuove esperienze. Difficilmente il suo proprietario può discostarsi tanto da questo bel carattere.

Lasciando da parte congetture e supposizioni su potenziali fidanzati, è abbastanza verosimile che il carattere del cane non si allontani troppo da quella che è la personalità del suo proprietario o da quello che è il suo stile di vita. Rimanendo tra le taglie grandi, chi preferisce i Dobermann è generalmente una persona molto intelligente e protettiva nei confronti di chi ama. Sono proprietari che possono apparire al primo impatto un po’ bruschi e facili ad esprimere giudizi frettolosi, ma per fortuna sono anche pronti a cambiare idea.

Chi possiede un Pit Bull appartiene a una categoria piuttosto variegata: c’è chi si rende conto di avere al guinzaglio un molossoide che non può circolare libero in un parchetto gremito di bambini, come c’è chi lo ha con sè per un delirio di onnipotenza e non vede l’ora di tenerlo al guizaglio corto per intimorire chiunque incontra sulla sua strada. Pitbull o meno, perché il cane non ha mai nessuna colpa, accorgersi di qualche disturbo comportamentale del proprietario in questo caso sarà più facile di quello che si possa pensare. Bastano 10 minuti in area cani.

I proprietari dei barboncini sono socievoli e amano stare in mezzo alla gente. Possono essere molto attenti alle apparenze e pertanto essere giudicati come troppo frivoli (ma difficilmente è così).

E poi ci sono i Beagle: una razza da compagnia, di indole allegra, con un forte istinto per la caccia, ma con una notevole predisposizione per inserirsi bene nell’ambiente famigliare. Il proprietario di un beagle non potrà che essere un tipo felice, curioso e disponibile nei confronti degli altri.

E chi preferisce i meticci? Si dice che siano persone che sanno godersi la vita in modo spontaneo, senza per forza pianificare tutto in anticipo. Insomma poco importa di quali razze sia un incrocio, l’importante è aver trovato un amico fedele.

Questo articolo fa parte della rubrica
Con il segno zodiacale dei Gemelli, non potevo avere come unica passione quella della scrittura. Al piacere di spingere freneticamente tasti altro…