Esercizi per la cervicale: come puoi curare e prevenire questo disturbo così diffuso

Un persistente dolore al collo può segnalarti un’infiammazione al tratto cervicale. Le cause possono essere diverse: dallo stress alla sedentarietà, da una postura scorretta a un precedente trauma. Prima di passare agli antinfiammatori, prova a risolvere il problema eseguendo alcuni semplici esercizi.
Gaia Cortese 9 novembre 2018

Una postura scorretta, troppe ore passate davanti al computer, lo stress, un'artrosi cervicale, un infortunio, un colpo di freddo o una lesione traumatica pregressa. Sono svariate le cause che possono portare a soffrire di cervicale. Il primo sintomo è la sensazione di dolore al collo, un disturbo così fastidioso che il più delle volte ostacola i corretti movimenti della testa, come la rotazione o l'inclinazione. Altri sintomi di questo malessere sono il mal di testa, l'emicrania, la nausea, le vertigini e i giramenti di testa.

La cervicale è un disturbo molto comune, anche perché la parte interessata, il tratto cervicale, è particolarmente delicata. Solo facendo un po' di attenzione nell'ufficio in cui lavori, ti accorgerai di sicuro di qualche collega che durante la giornata, toccandosi la parte posteriore del collo, fa una smorfia di dolore. Sì, è proprio cervicale.

Per risolvere il problema si può ricorrere anche a farmaci antinfiammatori, ma molto spesso il disturbo si riesce a curare e prevenire eseguendo alcuni semplici esercizi che, se fatti in modo controllato per favorire la rilassatezza dei muscoli e soprattutto con una certa lentezza, possono dare molto sollievo. Ricordati che per la buona esecuzione di ogni esercizio è importante che tu sia seduto con la schiena dritta, i piedi appoggiati bene a terra e le spalle rilassate.

Fletti la testa

Se per l'appunto, ti trovi in ufficio (a fianco del tuo collega dolorante), concediti qualche minuto e prova da seduto a flettere lentamente di lato il collo, come se volessi toccare la spalla con l'orecchio. Fermati tra una flessione e l'altra per qualche secondo, e poi torna alla posizione di partenza.

In piedi

Se preferisci sgranchirti un attimo anche le gambe, mettiti in piedi e fletti il collo a sinistra molto lentamente; con la mano sinistra spingi leggermente verso il basso la testa in modo da praticare una leggera tensione. Piega l'altro braccio a 90 gradi portando la mano dietro la schiena. Mantieni questa posizione per almeno 30 secondi e poi cambia lato, ed esegui lo stesso esercizio a destra.

L'alfabeto

Un altro esercizio è quello dell'alfabeto. Senza forzare il collo inclinando la testa all'indietro, prova a "disegnare" nel vuoto, con i movimenti della testa, tutti i numeri dall'uno al nove. È un esercizio un po' curioso, ma permette di muovere il capo compiendo diverse torsioni e inclinazioni, utili per alleviare il dolore dovuto alla cervicale. Ricordati sempre di compiere tutti questi movimenti molto lentamente.

Allungamenti

Per compiere degli allungamenti del tratto cervicale, sempre da seduto, tieni la testa ben eretta, spingi il mento in avanti e mantieni questa posizione per 10 secondi. Ritorna alla posizione di partenza e poi spingi il mento indietro, mantenendo la posizione per altri 10 secondi. Ripeti l’esercizio almeno due volte.

Circonduzioni

Termina gli esercizi con cinque circonduzioni complete della testa da sinistra verso destra e poi da destra verso sinistra in modo da compiere un intero giro in senso orario e antiorario. Ripeti anche questo esercizio due volte.