Kia si dice pronta a lanciare sette nuove auto elettriche entro il 2027

La casa automobilistica coreana vuole rendere ancora più ambizioso il piano per l’elettrificazione della sua gamma e annuncia l’arrivo di sette nuovi modelli, la maggior parte dei quali sarà accomunata dalla piattaforma modulare E-GMP. L’obiettivo è fare in modo che le elettriche raggiungano almeno il 25% delle sue vendite totali entro i prossimi nove anni.
Federico Turrisi 18 settembre 2020

La partita sui veicoli elettrici è iniziata, e Kia mira a svolgere un ruolo da protagonista nel prossimo decennio. Il produttore coreano ha infatti annunciato l'arrivo di sette nuovi modelli full electric entro il 2027. Il primo di questa serie, con nome in codice CV, sarà rivelato nella veste definitiva nel 2021 e dovrebbe essere un crossover ispirato alla Kia Imagine, concept presentato l'anno scorso in occasione del salone di Ginevra. La maggior parte dei nuovi modelli elettrici dovrebbe basarsi sulla piattaforma modulare E-GMP, puntando su un design accattivante e su prestazioni di ricarica ad alto livello.

Il nuovo piano di Kia rappresenta un'espansione nell'ambito della strategia "Plan S", presentata all'inizio del 2020, che prevede il lancio sul mercato di undici veicoli elettrici  entro il 2025. "Kia ha venduto più di 100mila auto elettriche in tutto il mondo, dall'introduzione di Ray EV, il nostro primo modello prodotto in serie nel 2011", ha affermato il presidente e amministratore delegato di Kia Ho Sung Song durante un evento tenutosi presso lo stabilimento di Hwasung, in Corea del Sud. "Da allora, abbiamo iniziato a introdurre una gamma di nuovi veicoli totalmente elettrici per i mercati globali e annunciato piani per accelerare questo cambiamento negli anni a venire. Abbiamo quindi orientato la rotta e il nostro impegno sull'elettrificazione, così ora puntiamo a far sì che i veicoli elettrici arrivino a rappresentare il 25% delle nostre vendite totali entro il 2029".

La strategia futura a medio e lungo termine della casa automobilistica si concentrerà molto, dunque, sulle auto elettriche, con un occhio di riguardo all'innovazione in aree come produzione, vendita e servizi. Quest'ultimo aspetto è di cruciale importanza. Perché per favorire la diffusione delle auto elettriche ci vuole anche una rete di infrastrutture di ricarica adeguata. Non è un caso che nella strategia di Kia rientra l'installazione di 2.400 colonnine in Europa e circa 500 in Nord America, in collaborazione con i concessionari ufficiali.