Kit di pronto soccorso: tutto quello che dovresti avere sempre a portata di mano

Te ne dimenticherai spesso, ma avere determinati strumenti a casa o in macchina si può rivelare fondamentale in situazioni di emergenza. Ecco allora una lista di tutto quello che dovrebbe contenere.
Dott. Albert Kasongo Medico vaccinatore
10 marzo 2020 * ultima modifica il 10/03/2020

Un kit di pronto soccorso è il primo strumento utile del quale ci si può avvalere in situazioni di emergenza. A prescindere dal fatto che si tratti di una cassetta, una valigetta o un sacchetto, presenta delle dotazioni basilari ed altre che dipendono molto dal luogo in cui verrà collocato (auto, casa,lavoro, viaggio), dall’ambiente in cui si troverà (campagna, mare, montagna) e da altre varianti che determineranno il tipo di dotazioni più adatte alle varie condizioni di fronte a cui ci si può trovare.

In considerazione di ciò può risultare opportuno considerare 3 situazioni diverse: in casa, in macchina, da viaggio. Vale la regola generale per cui nel kit debbano essere presenti le attrezzature necessarie a medicare ferite, escoriazioni, contusioni, a rallentare o fermare eventuali emorragie e qualche medicinale di automedicazione.

Per la casa

Considerata la vasta gamma di situazioni di fronte alle quali ci si può trovare in casa, sarebbe opportuno che nel kit ci siano almeno:

  • Guanti sterili monouso
  • Compresse di garza sterile di varie dimensioni
  • Cerotti di varie dimensioni pronti all’uso
  • Rotolo di cerotto
  • Rotolo di benda orlata
  • Cotone idrofilo
  • Un paio di forbici
  • Laccio emostatico
  • Pinzette da medicazione
  • Confezione di ghiaccio pronto all’uso
  • Flaconcino di disinfettante ad ampio spettro (battericida e virucida) a base di iodopovidone
  • Flacone di soluzione fisiologica
  • Acqua ossigenata

Se dovessero essere presenti soggetti con patologie particolari o allergici è raccomandabile avere una confezione extra del farmaco salvavita (solo previa prescrizione medica).

In macchina

Purtroppo in Italia non esiste una legislazione precisa in merito, è perciò consigliabile tenere presente le attrezzature del kit suddetto alle quali si potrebbero aggiungere:

  • Mascherina paraschizzi
  • Collarino (in caso di distorsione del rachide cervicale, il cosiddetto colpo di frusta)
  • Stecche (per tenere fermi gli arti in caso di frattura)
  • Gilet ad alta visibilità
  • Dispositivo taglia cintura di sicurezza
  • Torcia
  • Estintore a polvere
  • Triangolo

Da viaggio

Quando si è in viaggio l’esigenza principale è la praticità perciò si possono tenere presenti le indicazioni precedenti (esclusi estintore e triangolo) cambiando solo la tipologia di contenitore, preferendo quindi il sacchetto o uno zainetto e aggiungendo eventualmente un coltellino multiuso.

Laureato in Medicina e Chirurgia all’Università degli studi “Aldo Moro” di Bari, ha maturato esperienza in numerosi ambiti collaborando con diverse altro…
Le informazioni fornite su www.ohga.it sono progettate per integrare, non sostituire, la relazione tra un paziente e il proprio medico.