La mindfulness può aiutarti a combattere i sintomi della menopausa

Focalizzare la tua mente sul presente, sui tuoi pensieri e sulle tue emozioni, senza giudicare te stessa, aiuta ad abbassare il livello di stress. Questo ti permette di affrontare in modo più sereno una fase delicata della tua vita e di tenere a bada le manifestazioni più psicologiche.
Giulia Dallagiovanna 17 Maggio 2019

La tua mente può esercitare un forte controllo sulle tue emozioni. Al punto, da poterle tenere a bada anche quando queste sono sintomi di cambiamenti in atto nel tuo organismo. Mi riferisco, in particolare, alla menopausa. Quel periodo che arriva fra i 45 e i 50 anni e porta con sé non solo vampate di calore, ma anche ansia, irritabilità, sbalzi d'umore e depressione.

Su Ohga ti avevamo già parlato di come la mindfulness ti possa aiutare a perdere peso, ma un nuovo studio dimostra che è un ottimo rimedio anche contro alcuni sintomi della menopausa, quelli provocati a livello psicologico dai frequenti squilibri ormonali.

Per prima cosa, chiariamo cosa sia la mindfulness. Si tratta di tecnica di meditazione che ti insegna a prendere consapevolezza di tutto quello che stai vivendo nel presente. Lo scopo è focalizzare la tua mente sul qui e ora, lasciando per un attimo da parte il passato e il futuro.

"Il fine non è liberare la mente – spiega la dottoressa Richa Sood, specializzata in salute della donna alla Mayo Clinic, negli Stati Uniti – ma diventare un osservatore dell'attività della propria mente, mentre si impara a prendersi cura di se stessi. Il secondo passaggio è creare una sorta di pausa. Prendere un respiro profondo e osservare il proprio spazio, i propri pensieri e le proprie emozioni senza giudizio. Il risultato può aiutare ad abbassare il livello di stress".

La dottoressa Sood ha guidato un team di ricerca che ha seguito 1700 donne, fra i 40 e i 65 anni di età, per due anni. A intervalli periodici veniva chiesto loro di compilare alcuni questionari dove dovevano assegnare una valutazione ai sintomi della menopausa che stavano attraversando: ansia, stress, sbalzi d'umore e depressione. Allo stesso tempo, dovevano indicare quali progressi avevano fatto nel percorso di mindfulness.

Focalizzare la mente sul proprio spazio e sui propri pensieri riduce i livelli di stress e ansia

I risultati hanno dimostrato che le partecipanti che avevano raggiunto i livelli più alti nella tecnica di meditazione erano anche quelle che lamentavano meno le ripercussioni psicologiche della menopausa. Per quanto riguarda vampate da calore, arrossamenti e sudorazioni improvvise, la mindfulness non sembra aver apportato benefici. La ragione è che queste manifestazioni sono legate anche al lato biologico della persona e non solo al carattere.

Ma questa tecnica può senz'altro diventare un aiuto per superare una fase piuttosto delicata della tua vita. È probabile inoltre che possa ridurre anche i sintomi simili a quelli che ti ho descritto e che connotano la sindrome premestruale. Insomma, se sei una donna, la mindfulness può davvero diventare una tua alleata. Su Ohga ti abbiamo consigliato alcuni libri per imparare le strategie di focalizzazione della mente e anche come insegnarla ai tuoi figli.

Fonte| "Association of mindfulness and stress with menopausal symptoms in midlife women", pubblicato sulla rivista Climacteric: The Journal of the International Menopause Society il 17 gennaio 2019