L’Aifa sospende il vaccino di AstraZeneca in tutta Italia: decisione presa in via precauzionale

Dopo la Germania e altri paesi europei, anche l’Agenzia Italiana del Farmaco ha deciso di sospendere, in via preventiva e temporanea, l’utilizzo del vaccino di AstraZeneca nella campagna vaccinale. Negli scorsi giorni erano state registrate cinque morti sospette dopo l’inoculazione della prima dose.
Kevin Ben Alì Zinati 15 Marzo 2021
* ultima modifica il 15/03/2021

Luce rossa: l’Aifa ha bloccato il vaccino di AstraZeneca in tutta Italia. Dopo la Germania, che nelle scorse ore aveva deciso di sospendere le vaccinazioni con il farmaco della multinazionale, anche l’Agenzia Italiana del Farmaco ha optato, in via del tutto precauzionale e temporanea, per lo stop all’utilizzo del vaccino AstraZeneca su tutto il territorio nazionale.

Negli scorsi giorni, se ti ricordi, erano stati registrati dei decessi sospetti, qui ne avevamo parlato insieme al professor Abrignani: 3 persone in Sicilia, 1 a Napoli e 1 a Biella, in Piemonte, avevano perso la vita dopo la prima dose di vaccino.

L’Agenzia Europea del farmaco ha subito messo in campo ulteriori analisi sul lotto di vaccino incriminato e ad oggi non è stata confermata la diretta connessione causa-effetto con la vaccinazione. 

Restiamo, dunque, in attesa. L’Aifa nel frattempo ha fatto sapere che renderà nota tempestivamente ogni ulteriore informazione che dovesse rendersi disponibile, incluse le ulteriori modalità di completamento del ciclo vaccinale per coloro che hanno già ricevuto la prima dose.

Fonte | Aifa

Le informazioni fornite su www.ohga.it sono progettate per integrare, non sostituire, la relazione tra un paziente e il proprio medico.