Le più belle frasi dedicate ai bambini scritte da Gianni Rodari

Gianni Rodari è riuscito a raccontare storie universali, ancora oggi attualissime, facendo affezionare non solo i più giovani lettori, ma anche tanti adulti. le sue storie e i versi delle sue filastrocche parlano anche del mondo dell’infanzia. Qui le più belle frasi dedicati ai bambini da questo grande scrittore e poeta italiano.
Gaia Cortese 20 Novembre 2021

Tutti prima o poi si sono trovati a leggere qualcosa di Gianni Rodari.  Scrittore e poeta specializzato nella letteratura d'infanzia, Gianni Rodari è stato in grado di raccontare storie e filastrocche che si sono sempre distinte per fantasia, creatività e leggerezza.

Nel 2020 sono stati celebrati i cent'anni dalla nascita di questo autore che più di ogni altro è riuscito a scatenare l'immaginazione dei lettori più giovani. Leggendo le sue storie e i suoi versi è chiaro come il suo obiettivo non sia solo quello di divertire i bambini facendoli evadere dalla quotidianità, ma anche quello di educarli, invitandoli a diventare adulti con gentilezza e semplicità.

La rivoluzione di Gianni Rodari è stata questa: scrivere qualcosa di universale e senza tempo. Anche per questo ha ottenuto un discreto  successo e i bambini continuano ad affezionarsi ai suoi personaggi, mentre non sono pochi gli adulti che leggono ancora oggi La grammatica della fantasia, uno strumento ancora valido oggi per approcciarsi alla crescita dei ragazzi.

Bisogna che il bambino faccia provvista di ottimismo per sfidare la vita.

Chissà perché quelli che hanno il cuore buono davvero si sforzano sempre di non farlo sapere agli altri.

La fiaba è il luogo di tutte le  ipotesi: essa ci può dare delle chaivi per entrare nella realtà per strade nuove, può aiutare ail bambino a conoscere il mondo.

"Vale la pena che un bambino impari piangendo quello che può imparare ridendo?".
Da "Il libro degli errori"

"Quanto pesa una lacrima? Secondo: la lacrima di un bambino capriccioso pesa meno del vento, quella di un bambino affamato pesa più di tutta la terra".
Da "Favole al telefono"

"Tra il mondo dei giocattoli e il mondo adulto c'è un rapporto meno chiaro di quanto possa sembrare a prima vista: da un lato, i giocattoli vi approdano ‘per caduta', dall'altro per conquista".
Da "Grammatica della fantasia"

“Se ci diamo la mano
i miracoli si fanno
e il giorno di Natale
durerà tutto l'anno.”
Versi tratti dalla poesia "Lo zampognaro"

“In cuore abbiamo tutti un cavaliere pieno di coraggio,
pronto a rimettersi sempre in viaggio.”
Versi tratti dalla poesia "Don Chisciotte"

Nelle nostre scuole, generalmente parlando, si ride troppo poco. L'idea che l'educazione della mente debba essere una cosa tetra è tra le più difficili da combattere".
Da "Grammatica della fantasia"

Io credo che le fiabe, quelle vecchie e quelle nuove, possano contribuire a educare la mente. La fiaba è il luogo di tutte le ipotesi: essa ci può dare delle chiavi per entrare nella realtà per strade nuove, può aiutare il bambino a conoscere il mondo".
Da "La freccia azzurra"

“È difficile fare
le cose difficili:
parlare al sordo
mostrare la rosa al cieco.
Bambini, imparate
a fare le cose difficili:
dare la mano al cieco,
cantare per il sordo,
liberare gli schiavi
che si credono liberi.”
Versi tratti dalla poesia "Lettera ai bambini"