Piaggio Wi-Bike, come allenarsi all’aperto con una bicicletta elettrica

Una bicicletta a pedalata assistita dal design curato che raggiunge la velocità di 25 km/h, può circolare su piste ciclabili e nelle zone a traffico limitato, e all’occorrenza diventa anche un’e-bike da fitness…
Gaia Cortese • 1 Novembre 2018

Convince sempre di più l'e-bike come mezzo per spostarsi in città, anche su lunghe distanze, su piste ciclabili e in zone a traffico limitato. E così anche il Gruppo Piaggio, il cui primo veicolo elettrico risale addirittura al 1975 (quando nascevo!), lancia sul mercato una bicicletta a pedalata assistita, curatissima nel design e dalle funzionalità avanzate. Se temi di spostarti troppo lentamente da una parte della città all'altra, devi sapere che con questa bicicletta puoi raggiungere la massima velocità di 25 km/h: probabilmente pedalando a buon ritmo, arriveresti alle meta prima di qualsiasi automobilista imbottigliato nel traffico! Il limite di 25 km/h permette di rientrare nella normativa che disciplina le biciclette a pedalata assistita; non richiede alcuna targa e neppure l'utilizzo del casco da moto; inoltre, può accedere senza problemi alle piste ciclabili e alle zone a traffico limitato.

La forma del motore della Wi-Bike è stata studiata perchè il motore fosse inserito nel telaio in alluminio. Disegnato intorno all’asse pedale, il motore rimane così in ombra alla corona, mentre la batteria, posta sul tubo orizzontale sotto la sella, è facilmente estraibile. Il display della Wi-Bike è contactless, di ultima generazione e si alimenta automaticamente grazie alla tecnologia NFC (Near Field Communication). La connessione USB ha la doppia funzione di ricarica dello smartphone e di aggiornamento software. La tecnologia garantisce anche un alto livello di sicurezza: le centraline di cruscotto, batterie e motore elettrico sono collegate da un codice univoco consegnato al momento dell'acquisto al cliente. Le tre unità funzionano solo se collegate tra loro. Per esempio, rimuovendo il display che funziona come una chiave elettronica, la bicicletta è inutilizzabile.

Piaggio Wi–Bike

Nella batteria della Wi-Bike si trova un modulo GPS/GSM che funziona sia da antifurto satellitare sia da elemento di trasmissione dati con la batteria. Così, per non rendere facile la vita ai ladri di bici e scooter, in caso di furto del veicolo, viene immediatamente inviata una notifica tramite l’app dedicata e tracciata sulla mappa la posizione del veicolo. Infoine, la tecnologia PMP (Piaggio Multimedia Platform) permette un controllo delle modalità di funzionamento del powertrain, ossia la possibilità di programmare il livello di assistenza del motore elettrico. Piaggio Wi-Bike si trasforma così anche in una e-bike da fitness, uno strumento di allenamento per monitorare i dati del proprio corpo e raggiungere obiettivi in termini di ritmo cardiaco o consumo di calorie. E tutto questo, spostandosi da una parte all'altra della città.