Plank: ecco tutti i benefici di un esercizio che puoi praticare ovunque

Sembra che venga allenato solo l’addome, invece lavorano tutti muscoli del tuo corpo, persino quelli dei glutei e della schiena. Se eseguito in modo corretto il plank consente non solo di ottenere un ventre piatto, ma anche di combattere la cellulite e migliora la postura. Vediamo insieme tutti i benefici.
Giulia Dallagiovanna 25 Agosto 2019

Così da vedere sembra davvero semplice: basta coricarsi in posizione prona, cioè a pancia in giù, e poi rimanere sollevati per qualche secondo, appoggiandosi su dita dei piedi e avambracci. Invece per eseguire il plank in modo corretto serve molta concentrazione e attenzione a ogni più piccolo movimento. La posizione infatti deve essere perfetta e studiata nei minimi dettagli. Su Ohga infatti ti avevamo già spiegato come si esegue questo esercizio. Ma se è così complicato, perché imparare a farlo? Perché i benefici che apporta non sono paragonabili a nessun altro tipo di allenamento o di movimenti effettuati con le apposite macchine. Per convincerti del tutto, vediamo insieme gli 8 principali.

  1. Pancia piatta: molto meglio degli addominali, anche chiamati Cruch, il plank fa in modo che tutti i muscoli lavorino in sincrono. Perciò otterrai una pancia piatta, ma anche tonica e ben definita.
  2. Tonifica i glutei: sembra strano, ma un esercizio che stimola soprattutto l'addome aiuta anche a tonificare i glutei e a combattere la cellulite. Te ne accorgerai subito dal tipico dolore che avverti dopo che un muscolo  stato sottoposto a uno sforzo fisico insolito.
  3. Migliora la postura: pensi sempre a glutei e cosce e ti dimentichi che l'aspetto estetico è dato anche dalla postura. Oltre al fatto che rimanere ingobbiti per tutto il giorno favorisce il mal di schiena e altre problematiche per la salute. Il plank permette invece di potenziare anche i muscoli posteriori, assicurando maggiore supporto a colonna vertebrale e spalle. Riuscirai quindi a rimanere diritto facendo minor fatica.
  4. Accelera il metabolismo: rimani fermo eppure lavorano i muscoli di quasi tutto il corpo, perciò la quantità di calorie bruciate è superiore a quella eliminata con gli addominali, ma soprattutto la velocità del tuo metabolismo aumenterà sensibilmente, aiutandoti a mantenerti in forma
  5. Combatte lo stress muscolare: in qualche modo, il plank è simile allo stretching che dovresti fare dopo ogni allenamento, perché stimola l'allungamento dei muscoli, soprattutto di schiena e gambe. In questo modo, si rilassano anche le spalle e la cervicale, che durante il giorno tenderai invece a contrarre, a causa della postura scorretta.
  6. Migliora l'equilibrio: muscoli più forti e postura corretta ti renderanno più semplice mantenere l'equilibrio, e questo è importante soprattutto quando pratichi altri tipi di attività sportiva. Noterai subito un miglioramento nelle tue performance.
  7. Muscoli più definiti: se stai cercando di ridurre la massa grassa in funzione di quella muscolare, il plank può aiutarti nel rifinire i dettagli. Una volta potenziati i muscoli, infatti, ti accorgerai che qualche piccolo rotolino è rimasto, magari proprio sulla pancia. Questo è l'esercizio giusto per definire completamente il tuo corpo. Insomma, per avere la tartaruga.
  8. Ti rende più elastico: muscoli più tonici rendono un corpo più elastico e atletico. Un beneficio che si vede soprattutto sulla lunga distanza, quando tarderanno a comparire le difficoltà di movimento legate all'età che avanza.

Se a tutti questi benefici, aggiungi il vantaggio di un tipo di esercizio che può essere praticato davvero ovunqueanche al parco. Non hai bisogno infatti di nessun attrezzo, al massimo di un tappetino per non costringere i tuoi avambracci su un terreno troppo duro. È dunque un allenamento pratico e adatto a tutti, che dovresti inserire fin da ora nel tuo programma settimanale di attività fisica.