Quali sono i prodotti omeopatici per accelerare il metabolismo?

Le pratiche qui descritte non sono accettate dalla scienza medica, non sono state sottoposte a verifiche sperimentali condotte con metodo scientifico o non le hanno superate. Queste informazioni hanno solo un fine illustrativo.
Dal fucus al ginseng, ecco i prodotti omeopatici che ti aiutano a dare una scossa a un metabolismo piuttosto lento. Così, se ti sta sfiorando l’idea di metterti a dieta, puoi trovare un buon alleato anche nell’omeopatia.
Gaia Cortese 24 Aprile 2019

A chi non è capitato di avere un’amica che noncurante di quello che mangia, non mette su un etto? Oltre a generare una certa invidia, porta anche a una giustificata curiosità: ma come fa?!

Si dice: questione di metabolismo. Ci sono infatti persone che hanno un metabolismo lento e altre che lo hanno veloce. Il metabolismo altro non è che l’insieme di tutti processi biochimici che avvengono nel tuo organismo e che lavorano per estrapolare energia dagli alimenti di cui ti nutri. Certo, mettersi a dieta, consapevoli di avere un metabolismo lento, vale doppia fatica. Fortunatamente in omeopatia ci sono dei prodotti in grado di dare un’accelerata proprio al metabolismo.

Rimedi omeopatici per accelerare il metabolismo

Lycopudium clavatum

Tra questi c’è per esempio il lycopudium clavatum, una sostanza che ha origine dalle spore non ancora mature del Licopodio, una felce perenne e rampicante. La preparazione omeopatica utilizza la tintura madre ottenuta dalla macerazione della polvere delle spore in alcol o mediante la triturazione delle spore. Il lycopudium clavatum viene indicato nello specifico quando ci sono degli squilibri metabolici.

Fucus

Da prendere in considerazione come rimedio omeopatico c’è anche il fucus, un’alga bruna caratteristica delle zone più fredde del mar Mediterraneo e dell’oceano Atlantico; contiene sale iodato e sembra avere un certo effetto positivo sul metabolismo. Tra le sue proprietà c’è infatti quella di aiutare la tiroide quando è pigra e di aumentare di conseguenza il metabolismo del corpo. Lo iodio che contiene, infatti, è un elemento fondamentale per stimolare la funzionalità di questa ghiandola.

Ginseng

Non ti sorprenderà sapere che anche il ginseng è considerato un buon acceleratore del metabolismo perché non solo ha una funzione energizzante, ma contribuisce anche a ridurre l’accumulo di grasso. Assumere ginseng contemporaneamente a un corretto regime alimentare può davvero aiutare a dimagrire: con un metabolismo più veloce, si brucia di più e di conseguenza, a parità di cibo consumato, si accumula una minor quantità di grasso in eccesso. Il ginseng oltretutto è un buon energizzante che può farti stare meglio e aiutarti a mantenere la tua forza fisica.