Schiscetta zero waste: Stella Bellomo ci spiega come prepararla con ingredienti sani e senza sprechi

Comunicatrice, cuoca per passione, influencer e soprattutto mamma a tempo pieno. Stella Bellomo sa cosa deve esserci nel suo frigo per garantire uno stile di vita sano alla sua famiglia. E conosce anche tutti i trucchi per non sprecare cibo e anzi, far nascere nuova vita dagli scarti. Anche in una semplice schiscetta.
Sara Del Dot 13 gennaio 2020

La sua cucina rispecchia a pieno la sua personalità. E quando ci si muove dentro, si vede che adora trascorrerci del tempo. Comunicatrice, creativa, influencer ma soprattutto mamma, Stella Bellomo si definisce sul suo blog “life lover e mamma green”. Ed entrando in casa sua non è complicato capire perché. Come racconta lei stessa, da quando è diventata madre la prima volta, a 23 anni, ha deciso che avrebbe migliorato il suo approccio alla quotidianità, evoluto le proprie abitudini verso uno stile di vita più sano possibile e soprattutto che si sarebbe presa cura della sua famiglia a 360 gradi. A cominciare dall’homeschooling, spostando il suo lavoro dall’ufficio a casa, per crescere i suoi figli (prima Kelvin e poi Aurora) fino all'inizio della scuola elementare, per arrivare alla totale consapevolezza riguardo l’alimentazione della sua famiglia.

Stella crede in una vita più lenta, che rispetti i tempi delle persone e delle cose, che consenta di capire cosa si sta facendo, mangiando, imparando. Ha una naturale predisposizione alla sperimentazione e alla condivisione, per questo aggiorna spesso il suo blog e il suo profilo Instagram raccontando se stessa, la sua vita e mostrando tutte le attività in cui quotidianamente coinvolge sua figlia Aurora. Dalla raccolta di erbe da essiccare o cucinare, fino alla preparazione dei pasti, cosa che fa con grande passione. Anche se, come lei stessa tiene a precisare, non è affatto una chef, ma “solo una mamma che cucina tantissimo”.

Per questo motivo, cerca di acquistare sempre alimenti a km 0, biologici e sani, di cui conosce la provenienza, ma non solo. Autrice della prefazione del libro “L’orto in casa dagli scarti dei vegetali per una cucina a impatto zero” edito da Edizioni Sonda, Stella vuole evitare il più possibile gli sprechi in cucina, anche sfruttando la capacità di rigenerazione delle piante. Così, coltiva gli scarti degli ortaggi sul proprio davanzale, consentendo loro di ricrescere e dare vita a nuovi alimenti.

Ma attenzione: cibo sano e attenzione alle ricette non significano per forza piatti complessi ed elaborati manicaretti. Stella infatti ci spiega che anche solo componendo una semplice schiscetta per il pranzo è possibile apportare tutte le proprietà nutritive necessarie ad affrontare al meglio la giornata. E oltre a raccontarcelo, ce lo fa anche vedere.