Tai chi, l’arte marziale cinese che può aiutarti a rilassare la schiena

Le pratiche qui descritte non sono accettate dalla scienza medica, non sono state sottoposte a verifiche sperimentali condotte con metodo scientifico o non le hanno superate. Queste informazioni hanno solo un fine illustrativo.
Migliora la postura e rilassa la schiena. Insomma, praticare con costanza il Tai Chi può avere degli effetti davvero positivi sullo stato di salute della tua schiena. E siccome tutti prima o poi ne soffriamo, meglio imparare i movimenti base di questa antica arte marziale.
Gaia Cortese 19 Dicembre 2019

Allenta la tensione, migliora la postura e mantiene elastica la colonna vertebrale. Il Tai Chi, un'antica arte marziale cinese, è a tutti gli effetti un’ottima terapia per rilassare la schiena. Lo conferma anche un articolo pubblicato su Harvard Health Publishing, che cita il Tai Chi tra le cinque migliori attività fisiche che si possano praticare per il benessere della tua schiena.

Questa antica arte marziale cinese, che da tecnica di autodifesa nei secoli si è trasformata in una pratica per il benessere psico-fisico, ha la particolarità di combinare fasi di movimento e fasi di rilassamento della muscolatura, un processo che fa bene sia al corpo che alla mente. Il Tai Chi, infatti, potrebbe essere visto anche come una sorta di "meditazione in movimento": basta assistere ad una lezione perché salti all'occhio istantaneamente l’esecuzione di tutta una serie di movimenti lenti e circolari, dove il passaggio da un gesto all’altro è sempre lento e omogeneo.

Pur non essendo la panacea di tutti i mali, il Tai Chi è uno dei modi migliori per alleviare il dolore alla schiena. Si concentra sullo studio della struttura del corpo e sulle tecniche di respirazione. Le posizioni di base del Tai Chi insegnano ad allungare e rafforzare i muscoli, in particolar modo i tendini.

Benefici del Tai chi per la schiena

Praticare con regolarità il Tai Chi può contribuire a ridurre notevolmente la tensione muscolare, a sviluppare la flessibilità e la forza, a migliorare l'equilibrio e la densità ossea. Quest'ultimo aspetto fa sì che il Tai Chi sia molto praticato anche in età avanzata, con lo scopo di tenersi in forma, ma anche di prevenire qualsiasi problema derivante dall'osteoporosi.

Il Tai Chi è una pratica molto utile per i muscoli che sostengono la schiena e la colonna vertebrale, come i muscoli paraspinali che aiutano a piegare la colonna vertebrale, i muscoli che stabilizzano le vertebre, e l'addome trasversale nel ventre che aiuta a stabilizzare la colonna vertebrale.

Disturbi alla schiena possono avere anche delle cause psicologiche e, nel caso specifico della pratica del Tai Chi, i movimenti lenti e la continua concentrazione sulla respirazione corretta possono aiutare ad alleviare la tensione a livello muscolare. Il Tai Chi, infatti, ha degli effetti positivi anche sullo stress e contribuisce a ridurre la tensione e la tristezza. Non solo. Il Tai Chi agisce anche come aiuto psicologico per tutte quelle persone particolarmente introverse, aiutandole ad aprirsi gradualmente verso il mondo esterno.

Non avrai sicuramente difficoltà a trovare corsi e lezioni di Tai Chi proposti a vari livelli: questa arte marziale è accessibile a persone di tutte le età e a qualsiasi livello. Quello che è importante è "mai improvvisare": se soffri di tensione alla schiena, la prima cosa che devi fare è rivolgerti al tuo medico curante, prima di intraprendere qualsiasi percorso di "autoguarigione": il Tai Chi fa molto bene ma, come detto poc'anzi, non è la panacea di tutti i mali.