Tutte le alternative naturali alla candeggina

Ha un odore pungente, inquina ed è pure corrosiva. La candeggina, usata in ogni casa per un bucato senza macchie e per igienizzare le superfici, non è certo un prodotto green, ma puoi sostituirla con ingredienti più naturali, come l’aceto o il bicarbonato. E se preferisci, puoi produrre la tua candeggina bio direttamente a casa.
Rubrica a cura di Gaia Cortese
20 Settembre 2019

“Smacchia a fondo sentra strap”. Era negli anni Ottanta il famoso claim delle pubblicità di una nota candeggina. Quel flacone di 5 litri di candeggina che all'improvviso sbucava dalla borsa di una nonnina in camicia bianca perfettamente inamidata, sembrava poter essere la panacea di tutti i mali; soprattutto, garantiva un bucato senza macchie (senza strappi indesiderati).

Cos'è la candeggina?

La candeggina è una soluzione dall’odore particolarmente pungente, il cui componente principale (5%) è un composto chimico conosciuto con il nome di ipoclorito di sodio. È proprio il potere ossidante di questo composto che rende la candeggina ideale per diversi utilizzi: dallo sbiancare il bucato anche a basse temperature a disinfettare pavimenti e sanitari. Viene tuttavia sempre raccomandato di maneggiare la candeggina con particolare attenzione, proteggendosi con guanti di gomma: questo perché è un prodotto a tutti gli effetti chimico, ha un potere corrosivo rilevante e non sorprende che sia causa di inquinamento.

Le alternative alla candeggina

Ecco perché potresti avere tutta l’intenzione di sostituire la candeggina con un’alternativa naturale. Vediamo quali sono.

Per togliere le macchie e sbiancare il bucato

Abbiamo visto più volte che il bicarbonato di sodio può avere una notevole azione sbiancante sul bucato, oltretutto ha la proprietà di smacchiare e di sgrassare. Puoi quindi aggiungere al tuo detersivo naturale per la lavatrice mezza tazza di bicarbonato di sodio, che non solo sbianca, ma contribuisce a eliminare anche i cattivi odori che possono formarsi all’interno della lavatrice.

Per disinfettare pavimenti

Per pulire e disinfettare le superfici di casa, come i pavimenti e le piastrelle, mescola una tazza di bicarbonato di sodio, una mezza tazza di sapone di Marsiglia liquido, una mezza tazza di succo di limone e 10 gocce di olio essenziale di eucalipto.

Aceto al posto della candeggina

Certo l’odore dell’aceto non è dei più gradevoli (ma se è per questo, neppure quello della candeggina lo è), ma rimane pur sempre un ottimo alleato per pulire a fondo la casa. L’aceto bianco ha un elevato potere disinfettante e per questo consigliato, è particolarmente consigliato per la pulizia dei pavimenti e per il bucato. Versa quindi in un secchio di acqua calda un bicchiere di aceto bianco e passa lo straccio sulle superfici senza risciacquare.

La candeggina fai da te

Se ancora non sei convinto al 100% di abbandonare la candeggina, puoi provare a produrla da te, dopo esserti procurato questi ingredienti:

  • 1 tazza di bicarbonato di sodio
  • 1 tazza di carbonato di sodio
  • 10 gocce di olio essenziale di eucalipto
  • 1/2 tazza di sapone di Marsiglia liquido puro
  • 1/4 di tazza di borace
  • 1/4 di tazza di succo di limone filtrato

Mescola tutti gli ingredienti in un contenitore di plastica aiutandoti con un cucchiaio di legno. Una volta pronta, puoi usare la tua candeggina bio per trattare le macchie difficili, per igienizzare il bucato e per disinfettare tutte le superfici della casa.

Questo articolo fa parte della rubrica
Con il segno zodiacale dei Gemelli, non potevo avere come unica passione quella della scrittura. Al piacere di spingere freneticamente tasti altro…