Tutto quello che devi sapere sul ghiaccio secco: come si fa e a cosa serve

Il ghiaccio secco è quel rimedio contro il dolore che ci viene in mente quando andiamo dal dentista o quando ci facciamo male durante una partita di calcetto o qualsiasi altro evento sportivo. Il ghiaccio è noto fin dall’antichità per le sue molteplici proprietà come antidolorifico, antiedemigeno ed antipiretico.
Dott.ssa Chiara Speroni Dottoressa in Farmacia
8 Settembre 2021 * ultima modifica il 08/09/2021

Quando pensiamo al ghiaccio secco, la nostra mente corre subito a quello che ci viene fornito dal dentista dopo aver operato nella nostra bocca o quello che viene applicato agli sportivi durante gare ed eventi per curare gli infortuni. Hai presente la bomboletta che viene tirata fuori dai soccorritori quando un calciatore si fa male ad esempio ad un ginocchio? Vedrai spruzzare subito un qualcosa da questa bomboletta. Ecco, questo è il ghiaccio secco.

Cos'è

Il ghiaccio secco è formato da anidride carbonica (CO2) allo stato solido e si ottiene ad una temperatura di -78°C.

A cosa serve

Curare con il freddo o crioterapia è una pratica antichissima. Devi sapere che il termine crioterapia deriva dal greco antico e significa proprio curare con il freddo.

Le proprietà conosciute fin da millenni sono proprio:

  • antidolorifica
  • antiedemigena
  • antipiretica

Pertanto, il ghiaccio secco può essere utilizzato per trattare lievi traumi, contusioni o stati febbrili (d'aiuto soprattutto per quelle persone, specialmente bambini, che tendono a manifestare crisi convulsive in seguito a rialzo della temperatura).

Quali funzioni ha il ghiaccio?

Quando ci facciamo male è istintivo andare a prendere del ghiaccio, sia esso secco o il classico nella borsa che contiene i cubetti, o ancora una busta di surgelati. Questo è tra i rimedi più utilizzati e conosciuti come antidolorofico. Il sollievo che proviamo in questi attimi è immediato anche se temporaneo.

L’applicazione del ghiaccio in quella parte dolorante provoca l’inibizione dell’impulso doloroso dal sito in cui ci siamo fatti male al centro del dolore a livello centrale mostrando così la sua funzione anestetica.

E quando ci si gonfia il ginocchio, un labbro o qualsiasi altra parte del nostro corpo cosa usiamo? Anche in questi casi il ghiaccio viene in nostro soccorso. Applicandolo a livello del gonfiore i vasi sottostanti si costringono evitando la fuoriuscita di materiale che provoca il gonfiore. In questo modo esplica la sua funzione antiedemigena.

Sentirai spesso dire di applicare il ghiaccio su una contrattura muscolare. Ma il freddo non fa contrarre il muscolo e peggiorare la situazione? Sai, il muscolo non è in grado di rimanere contratto a lungo a basse temperature, pertanto facendo impacchi per il tempo necessario, questo sarà in grado di rilassarsi. In questo caso il ghiaccio avrà funzione antispastica e miorilassante.

Dove si compra

Puoi trovare il ghiaccio secco tra gli scaffali del reparto medicazione della tua farmacia di fiducia. Potrai trovarlo anche in parafarmacia o tra gli scaffali del supermercato.

Laureata in Farmacia presso la facoltà di Scienze del Farmaco dell’Università degli Studi di Milano. Tesi svolta presso il laboratorio di altro…
Le informazioni fornite su www.ohga.it sono progettate per integrare, non sostituire, la relazione tra un paziente e il proprio medico.