10 rimedi per combattere il mal d’orecchio con quello che hai già in dispensa

Le pratiche qui descritte non sono accettate dalla scienza medica, non sono state sottoposte a verifiche sperimentali condotte con metodo scientifico o non le hanno superate. Queste informazioni hanno solo un fine illustrativo.
Il mal d’orecchio può essere causato da numerosi problemi: un’infezione, un problema alla gola o ai denti, un tappo di cerume o semplicemente uno sbalzo di pressione. E’ un fastidio martellante, anche quando non si tratta di un disturbo particolarmente grave. Aiutati con alcuni rimedi casalinghi.
Valentina Rorato 8 settembre 2020

I rimedi naturali o casalinghi sono un valido aiuto per curare tutti quei disturbi, che sono più simili a un lieve fastidio. Di seguito, quindi trovi una serie di consigli considerati utili in caso di mal d’orecchio, però è importante che tu sappia che non ci sono abbastanza prove scientifiche che dimostrano che la loro utilità sia superiore ai farmaci da banco, inoltre se il dolore è forte o dura più di 24-48 ore è sempre meglio consultare un medico.

Ghiaccio

Un impacco di ghiaccio, appoggiato nella zona dolorante, può aiutare contro l’infiammazione. Ovviamente, avvolgilo in una spugna o utilizza le apposite borse. Quanto deve durare il trattamento? Non più di 20 minuti.

Impacco caldo

Così come il ghiaccio può far bene, anche il calore può essere d’aiuto, soprattutto se il dolore è causato da un tappo di cerume. Appoggia un panno umido e caldo sull’orecchio (o appena sotto) per 20 minuti, dovrebbe aiutare a sciogliere il catarro, a migliorare il flusso sanguigno e a rilassare la muscolatura.

Olio dell'albero del tè

L'olio dell'albero del tè viene utilizzato in molti modi. Un paio di gocce riscaldate nell'orecchio al giorno possono alleviare dolore. Tuttavia, prima dell'uso, è importante eseguire un test cutaneo per verificare la presenza di allergie. E non è tutto, non usarlo in purezza, ma diluiscilo con olio di oliva o di mandorle.

Aglio

L'aglio è un rimedio naturale per il mal d'orecchi usato da migliaia di anni. Come mai? Pare che l'allicina sia utile nel combattere le infezioni batteriche che possono causare questo disturbo. Cosa devi fare? Devi mangiarne qualche pezzettino crudo. Attenzione, però, perché questa sostanza può interferire con gli antibiotici.

Dormire in posizione eretta

Si consiglia di dormire in posizione eretta per ridurre l'accumulo di pressione nell'orecchio. Non immaginarti seduto, potrebbe essere sufficiente usare un cuscino in più.

Masticare una gomma

La gomma da masticare può aiutare le orecchie a stapparsi, soprattutto durante i viaggi in aereo o in caso di sbalzi di pressione molto forti (ricordati anche la manovra di Valsava). In alternativa, succhia una caramella o bevi qualcosa utilizzando una cannuccia.

Zenzero

Si ritiene che lo zenzero abbia proprietà antinfiammatorie naturali. Applicare il succo di zenzero (zenzero sminuzzato in olio d'oliva riscaldato e filtrato), intorno al condotto uditivo esterno può alleviare il dolore.

Ginnastica per il collo

Fare un po’ di ginnastica al collo potrebbe aiutarti ad alleviare la pressione nel condotto uditivo. Prova a ruotare il collo a destra e poi molto lentamente a sinistra. Poi alza le spalle in alto come se stessi cercando di raggiungere i lobi delle orecchie. Mantieni la posizione per 5-10 secondi. Ripeti questi esercizi durante il giorno, tutte le volte che ti ricordi.

Verbasco

L'olio prodotto dai fiori della pianta di verbasco ha dimostrato di essere un efficace antidolorifico per sintomi provocati dalle infezioni dell'orecchio. Il verbasco è disponibile nei negozi bio o nelle erboristerie come tintura autonoma o come ingrediente nelle gocce auricolari a base di erbe.

Perossido di idrogeno

Il perossido di idrogeno, la famosa acqua ossigenata, può aiutare a mantenere le orecchie pulite e impedire l'ingresso di sporco o altri batteri nell'orecchio medio. È particolarmente utile per prevenire l'orecchio del nuotatore. Tampona una piccola quantità di perossido di idrogeno sul condotto uditivo, ma fai attenzione: non deve entrare.