Adotta un albero: così sosterrai la filiera corta e contribuirai alla produzione di ossigeno

Oggi Ohga Active ti invita ad adottare un albero. Perché farlo? Prima di tutto perché produce ossigeno e con la quantità di anidride carbonica che produciamo ce n’è davvero bisogno. E poi perché piantare alberi è un modo per proteggere molte specie di animali e insetti, oltre al fatto che contribuiresti a rendere il Pianeta più verde.
Rubrica a cura di Gaia Cortese
28 gennaio 2019

I motivi possono essere i più vari. Il tuo segno zodiacale. La tua passione per le pesche rigorosamente bio. Il tuo pollice verde che, per quanto allenato, non dà risultati. Oppure la tua sensibilità per la causa ambientale. Trova qualsiasi scusa, ma fallo davvero, adotta un albero.

Oltre le tue ragioni per farlo, ce ne sono altre comuni a tante altre famiglie e non, adottive. Un albero produce ossigeno. Un albero fornisce riparo agli uccelli e ad altri piccoli animali. Un albero dà sostentamento alle api e ai piccoli insetti. Sicuramente non avrai difficoltà ad adottare. Ci sono tanti modi per farlo e le soddisfazioni che se ne ricevono superano l'impegno economico (mai eccessivo) per adottare una pianta.

Su Ohga abbiamo per esempio già parlato di Biorfarm, l’azienda che a messo in piedi una vera e propria community di agricoltori con la passione per i prodotti bio. Adottando un albero biologico, non solo puoi ricevere direttamente a casa i frutti del tuo albero, ma sostieni anche una filiera corta che riduce i costi, garantisce prodotti freschi e di qualità e rispetta la biodiversità.

Se hai già una chiara preferenza per la raccolta delle mele, allora al Frutteto del Parco, a pochi passi dal Parco delle Groane in provincia di Milano, puoi scegliere tra le varietà Fuji, Golden delicious, Red delicious, Royal, Gala e Modì. Adottare un albero da frutto costa 25 euro, ma la produzione garantita corrisponde a 15 kg di mele. Al Frutteto nelle giornate dedicate, puoi occuparti direttamente tu della raccolta dei frutti, un'occasione far vedere ai più piccoli qualcosa di diverso rispetto al bancone di frutta e verdura di un supermercato.

L'azienda agricola biologica Le terre di Zoè invece propone una forma di adozione a distanza della frutta ancora più originale. Se per esempio decidessi di adottare un arancio per una cifra intorno ai 70 euro, non solo tra aprile e maggio riceveresti a domicilio la frutta fresca, ma ti verrebbero spediti anche i prodotti trasformati dagli agrumi come del succo di arancia in bottiglia o dei vasetti di composta biologica di arancia e zenzero o di arance rosse.

C’è poi Treedom. La mission di Treedom, fondata nel 2010 a Firenze, è piantare alberi nel mondo, quindi non solo in Italia, ma anche in Africa, Asia e America Latina. Gli alberi, infatti, sono piantati dai contadini locali, ma possono essere adottati a distanza, e se vuoi contribuire anche tu alla buona causa, qui trovi l'occasione per farlo.  Per ogni albero piantato viene calcolata la quantità di anidride carbonica catturata e se vuoi invece scoprire quanta ne produci tu spostandoti con l’auto, utilizzando gli elettrodomestici in casa, facendo shopping e così via, sul sito puoi calcolarla facilmente nella sezione Neutralize.it.

Il primo passo per realizzare un progetto Treedom è la costruzione di vivai in loco, che rimarranno in uso alle comunità locali.

Vuoi scegliere il tuo albero in base al segno zodiacale? Con Treedom puoi farlo. Se per esempio sei nato tra maggio e giugno e sei del segno dei Gemelli, allora devi piantare un Madd, una pianta della famiglia delle Apocynaceae, che puoi trovare in Senegal. Piantando questo albero assorbirai 150 kg di CO2, pari a quella prodotta da 1.000 km percorsi in scooter. Il costo? Meno di 20 euro per pianta.

Per ancora meno, a soli 10 euro, è possibile adottare un albero dell’azienda agricola San Michele, nata sulle colline sopra Conegliano e poi cresciuta sui terreni a Breda di Piave e Spresiano, in Veneto. Adottando un albero se ne rendono possibili la piantumazione e la pacciamatura, ossia la copertura del terreno con uno strato di materiale organico per impedire la crescita di erbacce e per mantenere la giusta umidità del suolo. Ma con l’adozione si partecipa in modo attivo alla creazione di un'area naturale dove si alternano distese di prato, alberi, stagni e corsi d’acqua.

Questo articolo fa parte della rubrica
Con il segno zodiacale dei Gemelli, non potevo avere come unica passione quella della scrittura. Al piacere di spingere freneticamente tasti altro…