10 piccole cose che puoi fare tutti i giorni per ridurre la CO2

Non si fa che parlare di riscaldamento globale, scioglimento dei ghiacci, danni alla biodiversità e cambiamenti climatici. Hai mai pensato che anche tu potresti fare qualcosa per ridurre le emissioni di anidride carbonica? Proprio così. Ecco 10 piccole azioni suggerite da Ohga Active. Provaci anche tu.
Rubrica a cura di Gaia Cortese
3 giugno 2019

È ormai davvero difficile non sentire parlare di cambiamenti climatici, trattandosi probabilmente della principale e più attuale minaccia per il nostro pianeta. I cambiamenti climatici sono una conseguenza del riscaldamento globale e dell’aumento progressivo della concentrazione di anidride carbonica e di altri gas nell’atmosfera.

Le conseguenze dei cambiamenti climatici le stiamo già vivendo in questa epoca: l’innalzamento dei mari e degli oceani, lo scioglimento dei ghiacci, la desertificazione e la perdita della biodiversità sono ogni giorno sotto i nostri occhi. Non è più possibile rimanere senza far nulla e in attesa che i vertici della politica mondiale reagiscano a tale emergenza, tutti possiamo fare qualcosa per ridurre le emissioni di CO2 anche nel nostro piccolo.

Riduci i km percorsi in auto

L’ideale sarebbe proprio farne a meno, ma se ti risulta complicato, prova almeno a ridurre i km percorsi in automobile. Quando ti è possibile usa i trasporti pubblici, monta in sella alla tua bicicletta o vai a piedi. Passare da una media di 15mila a 10mila chilometri l’anno percorsi in auto, permetterebbe di ridurre l’anidride carbonica di almeno una tonnellata.

Fai manutenzione dell’auto

Anche prendersi cura della propria auto è un modo per ridurre le emissioni di anidride carbonica. Un’automobile che abbia una buona manutenzione (quando i pneumatici sono sgonfi, per esempio, l’auto consuma di più), non è solo una garanzia e un mezzo sicuro per chi guida, ma anche un problema “ridotto” per l’ambiente. Per lo stesso motivo è anche importante guidare al limite della velocità, evitare accelerazioni e frenate improvvise e mantenere una velocità costante.

Vola di meno

I viaggi aerei inquinano. Un volo andata – ritorno Londra – New York, per esempio, corrisponde a circa un quarto delle emissioni annuali di anidride carbonica di una persona. Pensa solo a quanti aerei atterranno e decollano al giorno. Se e quando ti è possibile, preferisci l’uso del treno per viaggiare o riduci notevolmente i voli aerei che prendi durante il corso dell’anno.

Riduci il consumo di carne

Secondo uno studio pubblicato su Science, il consumo medio di carne a persona negli ultimi 50 anni è quasi raddoppiato: siamo passati da 23 kg circa all'anno nel 1961 a 43 kg nel 2014. Questa tendenza influisce purtroppo anche sulle emissioni di anidride carbonica e sulla perdita di biodiversità. L'allevamento di animali da macello, infatti, è responsabile del 15% del totale di tutte le emissioni di gas a effetto serra; ma è anche responsabile della perdita di biodiversità, perché foreste e aree incontaminate sono sostituite da terreni a uso agricolo, in cui coltivare mangimi destinati agli allevamenti…

Mangia più pollo

Se proprio non riesci a rinunciare alla carne, e non ne vuoi sentir parlare di diventare vegetariano, almeno preferisci il pollo al manzo. Questo perché sostituire una bistecca di manzo con una coscia di pollo ha un minor impatto ambientale. Non ci credi? Devi sapere che alle mucche si deve una quantità immensa di gas a effetto serra. Durante il processo di digestione, infatti, le mucche rilasciano metano e protossido di azoto attraverso la decomposizione del letame. Si tratta di flatulenza, ma la verità è che i gas a effetto serra associati alla filiera produttiva equivalgono a ben il 14,5% di tutte le emissioni di gas serra prodotte dagli esseri umani secondo i dati della FAO del 2013. Insomma, i bovini inquinano più delle auto, meglio preferire i polli di piccoli allevamenti.

Lava con acqua fredda

Un altro modo per ridurre le emissioni di CO2 e il consumo energetico è quello di lavare con acqua fredda, a carico pieno e non più di un paio di volte alla settimana. Certo molto dipende da quante persone vivono in famiglia, ma si può imparare anche a non buttare nel cestone della biancheria sporca un capo di abbigliamento, solo per il semplice fatto di averlo tirato fuori dall’armadio.

Lavastoviglie sempre piena

Fai funzionare la tua lavastoviglie solo quando è piena. Questa semplice abitudine ti permette di risparmiare ben 45 kg di anidride carbonica all’anno. Se lavi a mano, cerca di non far scorrere continuamente l'acqua dal rubinetto ma tienine da parte un po' in un recipiente con l'aggiunta di sapone, per passare le stoviglie con la spugnetta. Apri il rubinetto dell'acqua solo quando devi risciacquare.

Cambia lo scaldabagno

Se in casa hai un vecchio scaldabagno, probabilmente per funzionare correttamente avrà bisogno di grandi quantità di energia elettrica. Con i modelli più recenti, il risparmio energetico può arrivare fino ad un terzo rispetto agli scaldabagno vecchi, con un notevole risparmio anche sulla tua bolletta della luce. Vale la pena di investire in un elettrodomestico nuovo.

Abbassa il riscaldamento domestico

La regola è quella di tenere il riscaldamento basso, intorno ai 18-20°C. Fai attenzione poi all’isolamento termico della tua casa: molte abitazioni ormai datate, con infissi usurati dall'utilizzo e dal tempo, spesso ci obbligano ad un sfruttamento più intenso del riscaldamento, buona parte del quale viene però disperso inutilmente. Un isolamento migliore può sembrare dispendioso all’inizio, ma visto sul lungo periodo, assicura un notevole risparmio economico.

Sostituisci le lampadine

Sostituisci in casa le vecchie lampade alogene con quelle LED, decisamente più efficienti e in grado di ridurre drasticamente i consumi di energia elettrica. Oltretutto la durata media di queste lampadine è maggiore rispetto alle lampadine tradizionali: la maggior parte dei modelli dovrebbe raggiungere addirittura i 10 anni.

Questo articolo fa parte della rubrica
Con il segno zodiacale dei Gemelli, non potevo avere come unica passione quella della scrittura. Al piacere di spingere freneticamente tasti altro…