Allenare la propria giocosità allontana lo stress e aiuta a vivere meglio

Un atteggiamento allegro e giocoso può aiutarti ad allentare lo stress e a vivere meglio. A dimostrarlo è uno studio scientifico condotto dalla Martin Luther University Halle-Wittenberg su quattro diversi gruppi di persone che hanno svolto per 12 settimane esercizi per allenare questa inclinazione.
Gaia Cortese 13 settembre 2020

L’antidoto alla noia e lo stress? La giocosità. Sì, proprio quella che di noma caratterizza tutti i bambini nella loro età evolutiva, ma che si tende a perdere nel momento in cui si entra a far parte del mondo degli adulti. Ci ritroviamo quindi a vivere sotto stress, carichi di responsabilità, frustrati e non di rado un po’ annoiati, e non ci accorgiamo che la soluzione potrebbe arrivare dal ritrovare la nostra giocosità.

Sulla rivista online Applied Psychology: Health and Well-Being è stato pubblicato uno studio condotto dalla Martin Luther University Halle-Wittenberg che dimostra come la giocosità sia un tratto del carattere in grado di migliorare la qualità della vita e che soprattutto si possa allenare.

Lo studio, in collaborazione con l'Università di Zurigo e la Pennsylvania State University, è stato condotto su 533 persone, che sono state divise casualmente in tre gruppi sperimentali e in uno placebo.

Le persone inserite nei gruppi sperimentali hanno svolto quotidianamente esercizi per un’intera settimana: prima di andare a dormire dovevano scrivere tre situazioni della giornata appena trascorsa in cui si erano comportati in modo particolarmente giocoso, oppure dovevano provare ad essere giocosi in una situazione non familiare e annotare l'esperienza; o ancora, riflettere sul loro comportamento giocoso durante la giornata. Come si può immaginare, invece, il gruppo placebo ha ricevuto un compito ininfluente sull'esperimento.

Dal questionario compilato prima e dopo una, due, quattro e dodici settimane è stato evidenziato un aumento della giocosità nel gruppo di persone che aveva fatto gli esercizi indicati e un miglioramento temporaneo e moderato del benessere.

Secondo quanto ha dichiarato il professor René Proyer, uno degli autori dello studio, “Le persone particolarmente giocose hanno difficoltà ad annoiarsi. Riescono a trasformare quasi ogni situazione quotidiana in un'esperienza divertente o coinvolgente: amano, per esempio, i giochi di parole e mentali e sono curiosi".

Eppure, l’etichetta di eterni Peter Pan in questi casi, non tarda ad essere affibbiata, anche se, secondo il professor Proyer, questo aspetto del carattere non indica affatto che queste persone allegre e positive siano sciocche o frivole. Al contrario, diversi studi hanno dimostrato come questa inclinazione possa portare a diversi vantaggi in diverse situazioni: le persone giocose, infatti, sono più attente ai dettagli, hanno la capacità di adottare nuove prospettive e di rendere interessante un compito noioso.