Anche Dacia entra nel mondo dell’elettrico: nel 2021 arriverà Spring, la citycar a emissioni zero

Ancora non si conoscono le sue caratteristiche tecniche, la casa automobilistica rumena (proprietà del gruppo Renault) ha fatto sapere che l’autonomia della batteria sarà di 200 chilometri. Non molto, ma quanto basta per una citycar elettrica come la Spring, la cui versione di serie arriverà nel 2021.
Federico Turrisi 19 Aprile 2020

Se sei un appassionato di motori e allo stesso tempo hai a cuore l'ambiente, ti interesserà conoscere le ultime novità del mondo automotive che rispettano il Pianeta. Dacia, sinonimo di auto a basso costo che mira all'essenzialità, ha in programma un'importante novità, totalmente elettrica. Il produttore rumeno ha infatti presentato il prototipo del suo primo veicolo 100% elettrico. Stiamo parlando della Dacia Spring, la futura citycar a emissioni zero che dovrebbe essere disponibile nel 2021 e promette di essere fra le elettriche più economiche sul mercato.

Un esordio alquanto interessante, perché ha le carte in regola per lasciare il segno, proprio per via della sua accessibilità. Ricordiamo che secondo l'indagine dell'Osservatorio Auto Findomestic il freno principale alla diffusione delle auto elettriche è il costo elevato dei modelli. Sebbene Dacia non abbia ancora svelato tutti i dettagli tecnici, sappiamo che la fisionomia del concept della casa rumena ricalca da vicino quella della Renault City K-ZE, crossover elettrico compatto che il gruppo francese ha destinato al mercato cinese a prezzi decisamente competitivi. Lunga all'incirca 375 centimetri, Dacia Spring disporrà di 5 porte e 4 posti comodi.

Dacia ha inoltre rilasciato informazioni sull'autonomia della batteria, che si aggirerà intorno ai 200 chilometri. Dunque un'autonomia non particolarmente elevata, ma più che sufficiente se devi spostarti solo in città. Insomma, anche Dacia è pronta per entrare nell'arena delle citycar elettriche. Staremo a vedere se sarà all'altezza delle concorrenti.