Auto ibride del 2020: ecco i modelli in arrivo quest’anno

Dalle conferme come la Toyota Yaris alle new entry come la Fiat Panda, quest’anno sbarcheranno sul mercato numerosi modelli ibridi. Una soluzione maggiormente ecosostenibile rispetto alla motorizzazione a diesel o benzina che non dovrebbe comunque scontentare chi non si sente ancora pronto a passare a un’auto completamente elettrica.
Federico Turrisi 22 gennaio 2020

Non ti senti ancora pronto per comprare un'auto completamente elettrica, ma comunque vuoi scegliere una soluzione più ecosostenibile rispetto a una vettura con motore alimentato a diesel o a benzina? Allora dovresti prendere in considerazione un veicolo ibrido. Tra Mild Hybrid, Full Hybrid e Plug-in, l'offerta per il 2020 si preannuncia particolarmente ricca con l'arrivo di nuovi modelli. Curioso di conoscerli? Ecco qui quelli che ci sembrano più interessanti.

Skoda Superb iV

Si tratta del primo modello della casa automobilistica boema con propulsione ibrida plug-in. La nuova Skoda Superb iV, in arrivo nelle concessionarie a febbraio, è spinta da un 1.4 turbobenzina da 156 cavalli abbinato a un motore elettrico sincrono a magneti permanenti da 85 kW che offre una potenza combinata di 218 cavalli. Grazie alla batteria agli ioni di litio da 13 kWh, l'autonomia esclusivamente elettrica raggiunge 56 chilometri, e in combinazione con il motore a combustione interna l’auto è in grado di percorrere ben 930 chilometri senza dover fare rifornimento.

Fiat Panda

Se ricordi ti avevamo già parlato dell'intenzione di Fiat di proporre una versione ibrida di uno dei suoi modelli più popolari, la Panda. Promessa mantenuta: la nuova Fiat Panda è dotata di un motore benzina Firefly 1.0 a tre cilindri (con una potenza di 70 cavalli e una velocità massima raggiungibile di 170 chilometri orari), che lavora in abbinamento al sistema elettrico Belt integrated Starter Generator (BSG) da 12 Volt.

Honda Jazz e:HEV

In Italia e in Europa sarà disponibile solo nella versione full hybrid. Stiamo parlando della nuova Honda Jazz e:HEV, svelata allo scorso Salone di Tokyo, che disporrà di due motori elettrici in abbinamento a un propulsore a benzina. Per avere maggiori informazioni sulle caratteristiche tecniche e conoscere il prezzo di listino bisognerà attendere la seconda metà dell'anno.

Renault Clio E-Tech

Presentata pochi giorni fa al Salone di Bruxelles insieme all'altra ibrida, la Renault Captur E-Tech, sancendo l'ingresso ufficiale del produttore francese nel mondo del full hybrid, la Renault Clio E-Tech è animata da un sistema formato da un'unità a benzina di 1,6 litri e da due motori elettrici, oltre che da un cambio elettroattuato a quattro marce senza frizione che permette di fare partire la vettura in modalità elettrica per poi collegarsi al motore termico quando la velocità aumenta. Potenza massima erogata di 140 cavalli.

Bmw X1 xDrive25e

L'elettrificazione in casa Bmw passa dai Suv. Il nuovo modello sportivo ibrido plug-in Bmw X1 xDrive25e offre prestazioni interessanti, combinando un motore turbo benzina 1,5 a tre cilindri da 125 cavalli e un motore elettrico da 95 cavalli collegato direttamente alle ruote posteriori, per una potenza complessiva di 220 cavalli. La capacità della batteria agli ioni di litio arriva a 10 kWh, garantendo un'autonomia 100% elettrica fino a 57 chilometri. Annunciato l'arrivo anche della vettura sorella, la Bmw X2 xDrive25e.

Ford Kuga

Ford sta mettendo molte risorse sul tavolo per l'elettrificazione della sua gamma. E sono diversi i modelli della casa americana che verranno investiti dalla rivoluzione elettrica. Tra questi c'è la nuova Ford Kuga, presentata allo scorso Salone di Francoforte, che sarà disponibile nelle tre declinazioni ibride Mild-Hybrid, Plug-in Hybrid e Full Hybrid. Il nuovo Suv della Ford (che è il terzo marchio più venduto dopo la Fiesta e la Focus) offre sia motore a benzina EcoBoost sia diesel EcoBlue da 120 e 150 cavalli. La potenza complessiva combinata con il motore elettrico raggiunge 225 cavalli, mentre l’autonomia in modalità totalmente elettrica è di 50 chilometri.

Toyota Yaris

Per la quarta generazione Toyota Yaris si rinnova radicalmente, rilanciando la motorizzazione ibrida che l'ha resa una tra le auto full hybrid più vendute in Europa. La novità principale è rappresentata dal motore benzina 1.5 a tre cilindri unito al propulsore elettrico e al nuovo cambio automatico Direct Shift-CVT. Senza dubbio l'aspetto più interessante riguarda i consumi e le emissioni: grazie al sistema ibrido della nuova Yaris si potranno percorrere 100 chilometri con soli 2,9 litri e si emetteranno 64 g/km di CO2, numeri davvero impressionanti per un'ibrida non plug-in. Il suo debutto è previsto per la prossima estate.

Land Rover Defender

Presentata al Salone di Francoforte, la nuova Land Rover Defender entra nel mondo dell'ibrido plug-in: una vera e propria rivoluzione per lo storico fuoristrada 4×4 del produttore inglese che però mantiene i suoi tratti distintivi nel design. L'autonomia in modalità totalmente elettrica dovrebbe arrivare a 50 chilometri. Il sistema utilizzato è quello P400e che prevede un motore benzina a quattro cilindri da 300 cavalli di potenza abbinato ad un elettrico da circa 105 kW.