Bonus cinema: cos’è e come funziona lo sconto sul prezzo dei biglietti

Il ministro della Cultura Sangiuliano sta lavorando a un nuovo bonus cinema. Grazie allo stanziamento di 10 milioni di euro, chiunque è in possesso dello Spid potrà accedere a uno sconto di 3-4 euro su un biglietto con un prezzo oscillante tra i 6 e i 7 euro.
Kevin Ben Alì Zinati 21 Novembre 2022

Tornare al cinema. E aiutare un importantissimo comparto della cultura e dello spettacolo italiano a risorgere dopo la pandemia.

È questo l’obiettivo del nuovo bonus cinema proposto dal ministro della Cultura Gennaro Sangiuliano. Con uno stanziamento di ben 10 milioni di euro, il nuovo governo di Giorgia Meloni punta a riportare le persone nelle sale cinematografiche contrastando l’aumento dei prezzi dei biglietti e il contraccolpo legato a Sars-CoV-2.

Chiunque sia in possesso dello Spid potrà dunque ricevere uno sconto per l’ingresso al cinema, che il ministro Sangiuliano ha quantificato in 3-4 euro. “In base a questo meccanismo, il prezzo finale del biglietto richiesto allo spettatore sarà non superiore a 4 euro ha dichiarato in una nota.

Nuovo bonus cinema

Cos’è

Il nuovo bonus cinema è stato proposto dal neo ministro della Cultura Sangiuliano per tentare di riportare gli italiani al cinema e aiutare una grossa fetta del comparto cultura e spettacoli italiani a riemergere dopo il peso degli ultimi due anni di pandemia.

I dati diffusi da Siae, infatti, hanno fotografato una situazione tutt’altro che rosea. Nel 2021 il numero totale degli spettatori ha subito un calato netto e drammatico passando dai 306 milioni del 2019 agli 84 milioni dell’anno appena passato, con una spesa al botteghino ridotta dai 2,7 miliardi di euro a “soli” 870 milioni di euro nel 2021.

che-mascherina-usare-al-cinema

L’aumento dell’offerta di spettacoli, cresciuta del 26%, ha in parte sanato la ferita ma non è comunque bastato: gli spettatori nelle sale sono aumentati solo del 4,5%.

“Registriamo con favore la lieve ripresa nel settore dello spettacolo, messa in ginocchio dalla pandemia – ha spiegato il ministro Sangiuliano commentando i dati parziali e agrodolci del 2022 – Nello stesso tempo, siamo consapevoli che occorre fare di più. Per questo ho firmato un decreto, il primo dal giorno del mio insediamento, per riportare le persone al cinema a vedere film italiani, stanziando la somma di 10 milioni di euro”.

Il bonus cinema prevederà quindi uno sconto sul prezzo del biglietto d’ingresso che verrà applicato direttamente al botteghino della sala cinematografica: sarà disponibile per tutti i cittadini, a patto però che siano in possesso dello Spid, cioè il sistema pubblico di identità digitale.

Come funziona

Per ottenere il bonus cinema basterà accedere alla propria identità digitale attraverso il sistema Spid. Una volta inserite e confermate le credenziali, verrà generato un coupon sotto forma di Qr Code.

Il coupon dovrei poi essere presentato ai botteghini delle sale cinematografiche, che secondo il ministro sono già dotate delle tecnologie necessarie per gestire un meccanismo così strutturato. A quel punto, lo sconto verrà inserito all’interno del sistema informatico, generando automaticamente la riduzione sul prezzo intero del biglietto.

“Per ciascun tagliando staccato nell’arco temporale di tre mesi, a un prezzo non superiore a un determinato importo, che oscilla tra i 6 e i 7 euro, lo Stato riconosce un contributo all’esercente pari a 3 euro” ha spiegato Sangiuliano: in questo modo, ha aggiunto, il prezzo finale del biglietto del cinema non supererà i 4 euro.

Fonte | Ministero della Cultura