Che cos’è il trapianto di cornea e perché si esegue

Se la cornea è malata può essere sostituita totalmente o in parte con quella proveniente da un donatore sano. Questa procedura, che dà ottimi risultati, si chiama trapianto. Chi sono i candidati ideali e perché?
Valentina Rorato 27 Luglio 2022
* ultima modifica il 16/08/2022

Un trapianto di cornea è un'operazione per rimuovere tutta o una parte di una cornea danneggiata e sostituirla con il tessuto di una donatore sano. Per chi può essere indicato questo intervento e perché?

Che cos’è

Il trapianto di cornea (cheratoplastica) è una procedura chirurgica per sostituire parte della cornea con tessuto corneale di un donatore. La cornea è la superficie trasparente a forma di cupola del tuo occhio. È dove la luce entra, è una parte importante della tua capacità di vedere chiaramente. Questo intervento serve a ripristinare la vista, ridurre il dolore e migliorare l'aspetto di una cornea danneggiata o malata.

Le cornee utilizzate nei trapianti provengono da persone che sono morte. A differenza di organi come fegato e reni, le persone che necessitano di trapianti non richiedono la corrispondenza dei tessuti.

Quando serve

Un trapianto di cornea viene spesso utilizzato per ripristinare la vista a una persona con una cornea danneggiata. Come anticipato, può anche alleviare il dolore o altri segni e sintomi associati a malattie della cornea. Le malattie e le condizioni che possono necessitare di un trapianto sono:

Rischi

Il trapianto di cornea è relativamente sicuro. Tuttavia, comporta un piccolo rischio di gravi complicazioni, come:

  • Infezione all'occhio
  • Aumento della pressione all'interno del bulbo oculare (glaucoma)
  • Problemi con i punti utilizzati per fissare la cornea del donatore
  • Rifiuto della cornea del donatore
  • Sanguinamento
  • Problemi di retina, come distacco o gonfiore della retina

Sintomi di rigetto della cornea

Il sistema immunitario del tuo corpo può attaccare erroneamente la cornea del donatore. Questo è chiamato rigetto e potrebbe richiedere un trattamento medico o un altro trapianto di cornea. Quali sono i sintomi più frequenti?

  • Perdita della vista
  • Dolore all'occhio
  • Occhi rossi
  • Sensibilità alla luce

Il rigetto si verifica in circa il 10% dei trapianti di cornea.

Procedure di trapianto

Un trapianto di cornea rimuove l'intero spessore o lo spessore parziale della cornea malata e lo sostituisce con tessuto di un donatore sano. I metodi possono essere diversi:

  • Cheratoplastica penetrante. Il chirurgo taglia l'intero spessore della cornea anormale o malata per rimuovere un piccolo disco di tessuto corneale delle dimensioni di un bottone.  La cornea del donatore, tagliata per adattarsi, viene posizionata nell'apertura. Il chirurgo utilizza quindi punti (suture) per ricucire la nuova cornea in posizione. I punti potrebbero essere rimossi in una visita successiva con il tuo oculista.
  • Cheratoplastica endoteliale (EK). Queste procedure rimuovono il tessuto malato dagli strati corneali posteriori, compreso l'endotelio e un sottile strato di tessuto che protegge l'endotelio da lesioni e infezioni (membrana di Descemet).
  • Cheratoplastica lamellare anteriore (ALK). Si rimuove il tessuto malato dagli strati corneali anteriori, inclusi l'epitelio e lo stroma, ma lasciano in posizione lo strato endoteliale posteriore. Esistono due metodi: la cheratoplastica lamellare anteriore superficiale (SALK) ol trapianto lamellare anteriore profondo (DALK).
  • Trapianto di cornea artificiale (cheratoprotesi). In alcuni casi, se le persone non sono idonee per un trapianto di cornea da una cornea di donatore, potrebbero ricevere una cornea artificiale (cheratoprotesi).

Il trapianto

Il giorno del trapianto di cornea, ti verrà somministrato un sedativo per aiutarti a rilassarti e un anestetico locale per intorpidire i tuoi occhi, oppure sarai addormentato. In ogni caso, non dovresti provare dolore. La chirurgia viene eseguita su un occhio alla volta. La quantità di tempo trascorso in chirurgia è diversa e dipende dalla tua situazione.

Una volta completato il trapianto di cornea, puoi aspettarti di ricevere farmaci, per controllare l'infezione, il gonfiore e il dolore. I colliri per sopprimere il sistema immunitario aiutano a prevenire il rigetto della cornea. Potresti dover indossare una protezione per gli occhi.

Risultati

La maggior parte delle persone che ricevono un trapianto di cornea avrà la vista almeno parzialmente ripristinata. Il rischio di complicanze e rigetto della cornea continua per anni, per questo motivo, consulta il tuo oculista per controlli periodici.

Fonte | Humanitas

Contenuto validato dal Comitato Scientifico di Ohga
Il Comitato Scientifico di Ohga è composto da medici, specialisti ed esperti con funzione di validazione dei contenuti del giornale che trattano argomenti medico-scientifici. Si occupa di assicurare la qualità, l’accuratezza, l’affidabilità e l’aggiornamento di tali contenuti attraverso le proprie valutazioni e apposite verifiche.
Le informazioni fornite su www.ohga.it sono progettate per integrare, non sostituire, la relazione tra un paziente e il proprio medico.