Contribuire alla raccolta di cibo per canili e gattili che aiutano animali in difficoltà. Ci hai mai pensato?

Una coperta per l’inverno, una ciotola di croccantini, un vecchio maglione per la cuccia. Ci sono tanti modi per fare un gesto di solidarietà nei confronti degli amici a quattrozampe. Canili, gattili e associazioni no-profit aspettano anche il tuo contributo.
Rubrica a cura di Gaia Cortese
11 febbraio 2019

Crocchette, scatole di umido, cibo di tutti i tipi di diete (sì, perché anche cani e gatti a volte devono seguire delle diete precise) sono un grande segno di solidarietà nei confronti degli animali. Non tutti possono permettersi di avere un cane o un gatto in casa, di adottarne uno o anche semplicemente di tenerlo in stallo fino a che non viene adottato. Ma chi vuole compiere un gesto solidale nei confronti degli amici a quattrozampe può farlo semplicemente donando del cibo a un canile o un gattile, rifornendolo anche di vecchi maglioni e coperte per il periodo invernale, o partecipando a iniziative e collette alimentari che periodicamente vengono organizzate in diverse città. Il modo migliore per poterlo fare è seguire le iniziative di un’associazione no-profit o di una struttura che ospita cani o gatti. Basta tenere le orecchie tese e prima o poi l’occasione per fare un gesto di solidarietà si presenta.

Un esempio è quanto è accaduto al Rifugio di Fido a Pollenzo in provincia di Cuneo: a Bra è stata creta una rete di punti raccolta alimentare fissi per donare il cibo. Lo scopo era dare una mano a tutti quei proprietari di animali che possono trovarsi in difficoltà economica, tra cui molti anziani e pensionati, ma che mai rinuncerebbero al proprio fedele amico. Parte del ricavato dell’iniziativa è stato devoluto al Rifugio di Fido che chiede aiuti economici per acquistare alimenti per cani che necessitano diete particolari, ma anche per effettuare sterilizzazioni, per eseguire test per la filaria o migliorare la coibentazione dei box dove vengono ospitati gli animali.

Ma anche a Casale Monferrato, i cittadini si sono dimostrati particolarmente sensibili alle necessità di cani e gatti poco fortunati e, lo scorso 20 ottobre, in occasione della Giornata per la Raccolta alimentare Animali, hanno permesso di raccogliere almeno 2.500 kg di alimenti per cani e gatti.

Ogni realtà cittadina ha il suo canile o gattile in cerca di solidarietà. Alle porta di Milano, il Gattile di Rho, dopo l’incendio che lo ha colpito lo scorso settembre ha bisogno di un notevole sostegno economico e di azioni di volontariato per prendersi cura di almeno un centinaio di gatti abbandonati. Ma come il gattile di Rho, esistono numerosissime strutture in cerca di aiuto.

Ci sono poi organizzazioni che si muovono a livello nazionale. Balzoo, per esempio, è la prima associazione no-profit italiana che ha organizzato sedi, volontari e magazzini per la distribuzione di cibo per animali, occupandosi anche di organizzare collette alimentari. Nel 2018 si è impegnata a distribuire almeno 10 milioni di pasti sfamando oltre trentamila cani e gatti in nove Regioni italiane e aiutando molti proprietari di animali, tra cui molti pensionati, in difficoltà economica. Come privato puoi fare donazioni libere, occasionali o continuative, oppure organizzare eventi di raccolta fondi in favore di Balzoo.

Ogni anno poi, anche i bambini delle scuole dell’infanzia e delle primarie vengono invitati a compiere un gesto di solidarietà a tutela degli animali. Come? Attraverso una raccolta di figurine. Lo ammetto, ogni volta che la primogenita torna a casa con l’album degli Amici Cucciolotti mi prende un colpo pensando alla quantità di figurine necessarie per completare la raccolta, cosa che neanche l’album dei calciatori. Poi penso che nonostante l’adesione alla cosiddette “Missioni Possibili” lanciate dalla collaborazione tra Enpa e Pizzardi Editore, sia più che altro pilotata dal desiderio di attaccare figurine e completare un album, in qualche modo ai bambini arriva un messaggio importante, soprattutto perché i più piccoli spesso hanno più orecchie e cuore per ascoltare. Amici Cucciolotti 2019 d’altronde è la collezione di figurine più solidale che esista perché promuove iniziative in difesa degli animali e dell’ambiente e collaborare in molti progetti sociali rivolti ai bambini; è sostenibile perché viene stampata utilizzando energia proveniente solo da fonti rinnovabili e con carta certificata che proviene da foreste gestite in maniera sostenibile.

Alcuni anni fa, Coop Lombardia in collaborazione con il Comune di Milano, ha lanciato la campagna Alimenta l’Amore in numerosi punti vendita della città e dell’hinterland milanese: basta ricordarsi, mentre si fa la spesa, di acquistare alcuni prodotti per cani e gatti e lasciarli all’uscita nei punti di raccolta. Questa campagna nel 2018 è riuscita a distribuire più di 900.000 pasti agli animali in difficoltà L'elenco dei punti vendita che aderiscono all'iniziativa si trova a questo link.

Questo articolo fa parte della rubrica
Con il segno zodiacale dei Gemelli, non potevo avere come unica passione quella della scrittura. Al piacere di spingere freneticamente tasti altro…