Deglutizione atipica, cos’è e come intervenire

La deglutizione atipica è un’alterazione della normale deglutizione caratterizzata dalla presenza di movimenti linguali scorretti. In caso di deglutizione atipica infatti la lingua tende a muoversi in modo eccessivo e a posizionarsi troppo in avanti o troppo indietro in condizioni di riposo. I soggetti che soffrono di questo disturbo possono avere diverse conseguenze odontoiatriche, posturali, fonetiche.
Dott.ssa Simona De Stefano Perfezionata in Endodonzia e Odontoiatria Restaurativa
7 Ottobre 2021 * ultima modifica il 07/10/2021

Nel corso della vita la deglutizione si sviluppa in modi diversi passando attraverso gli stadi della deglutizione fetale, neonatale, mista, per arrivare infine alla deglutizione adulta verso i 7 anni. Se durante una di queste fasi si verificano situazioni che possono modificare tale funzionalità, può presentarsi una deglutizione atipica.

Cause e sintomi della deglutizione atipica

Le cause della deglutizione atipica possono essere diverse come:

  • presenza di abitudini viziate, ad esempio prolungato uso del ciuccio o dell’allattamento artificiale;
  • presenza di malocclusioni dentali, malposizionamento della lingua per mantenimento di una deglutizione di tipo infantile;
  • traumi o ferite del complesso muscolare oro-facciale;
  • respirazione orale dovuta a disturbi otorino-laringoiatrici;
  • alterazioni del sistema nervoso centrale (ad esempio sindrome di Parkinson).

Tra i sintomi caratterizzanti la deglutizione atipica invece troviamo:

  • alterazioni posturali a livello della colonna vertebrale;
  • malocclusioni e crescita anomala degli elementi dentari;
  • interposizione della lingua tra le arcate;
  • problemi di masticazione;
  • difetti di pronuncia per alcuni suoni o parole, ad esempio difficoltà nel pronunciare in modo corretto la s e la z;
  • raffreddori frequenti con eccessiva rinorrea;
  • presenza del palato stretto.

Conseguenze odontoiatriche

La deglutizione atipica può avere diverse conseguenze più o meno gravi a livello odontoiatrico:

  • palato ogivale (stretto e alto);
  • crescita anomala dei denti;
  • difficoltà eruzione canini;
  • affollamento dentale;
  • malocclusione dentaria come morsi aperti, morsi inversi, morsi crociati, terze classi funzionali.

Quando c’è una deglutizione atipica la lingua, anziché muoversi all'indietro lo fa in avanti esercitando una costante pressione sui denti, tanto potente da riuscire a modificare l'arcata dentaria. Questa situazione protratta nel tempo può dare origine a vari problemi di natura odontoiatrica.

Per correggere i difetti generati da una deglutizione atipica, può essere necessario intervenire ortodonticamente. Tuttavia quando i movimenti linguali scorretti derivano da cause esterne ai denti è importante identificare l’origine della deglutizione atipica e intervenire per correggere il problema.

Una volta tolto l’apparecchio infatti, se la deglutizione scorretta persiste, si rischia di vedere vanificato tutto il lavoro svolto nel giro di pochi mesi, in quanto la lingua continuerà a fare pressione sui denti che a loro volta continueranno a spostarsi.

Come trattare la deglutizione atipica

Correggere la deglutizione atipica serve non solo a evitare disarmonie a livello oro-facciale, ma anche a garantire la buona riuscita dei trattamenti ortodontici.

Questo disturbo viene trattato dal logopedista, cioè uno specialista che si occupa dell'individuazione e della terapia dei disturbi del linguaggio, della comunicazione, della pronuncia e della deglutizione.

In genere il trattamento consiste in una serie di sedute in cui il logopedista rieduca e corregge i movimenti deglutitori attraverso una serie di esercizi mirati.

L’intervento del logopedista e quello del dentista sono strettamente collegati con modalità e tempi che vanno concordati in base al caso specifico. Se in molti casi infatti il trattamento logopedico precede quello ortodontico, in altri potrebbe rendersi necessario un primo intervento da parte del dentista per allargare il palato e dare il giusto spazio alla lingua prima di intraprendere il percorso con il logopedista.

Prevenire la deglutizione atipica nei bambini

In molti casi il problema della deglutizione atipica si presenta già nell’infanzia a seguito di protratte abitudini come l’uso di ciuccio o biberon dopo i due anni, l’abitudine a succhiarsi il dito, ecc…

In questi casi quindi può essere possibile prevenire l’insorgere di questa problematica semplicemente:

  • convincendo il bambino a non usare più il ciuccio o il biberon e invogliarlo a bere direttamente dal bicchiere o dalla tazza;
  • correggendo alcune abitudini viziate come succhiare il pollice, mangiare le unghie, mordicchiare tappi delle penne o altri oggetti;
  • offrendo al bambino alimenti con diversi tipi di consistenze.
Odontoiatra laureata col massimo dei voti alla facoltà di Odontoiatria dell’Università Federico II di Napoli con una tesi sperimentale in patologia altro…
Le informazioni fornite su www.ohga.it sono progettate per integrare, non sostituire, la relazione tra un paziente e il proprio medico.