Idrissa, cittadino della Mauritania, lavora durante l’emergenza Coronavirus in Italia: “Non ti lascio sola”

Idrissa viene dalla Mauritania ed è in Italia ormai da 14 anni. Un suo post sui social, riguardante la situazione del Coronavirus, ha ottenuto migliaia di condivisioni.
Alessandro Artuso 26 marzo 2020

La storia di Idrissa è quella di tante altre persone che durante l'emergenza Coronavirus si recano sul posto di lavoro per continuare a svolgere le mansioni per le quali viene pagato. Idrissa Idris Kane è un cittadino della Mauritania che lavora in un'azienda del settore farmaceutico e alimentare a Milano: si tratta di una di quelle attività indicate come essenziali e quindi non chiusa per il Covid-19.

L'uomo segue ogni giorno le norme igienico-sanitarie e lancia un messaggio all'Italia, suo Paese adottivo ormai da tempo. "Non mollo perché l’Italia non è anche mia solo quando mi fa comodo. L’Italia è anche mia, pure quando rischia di crollare".

Idrissa vive da 14 anni in Italia ed è figlio di madre del Senegal e padre della Mauritania. Purtroppo non ha ancora la cittadinanza italiana, ma suo figlio è italiano al 100% essendo nato qui 9 anni fa. Attualmente vive nel capoluogo lombardo e lavora in una tipografia che crea imballaggi per alimentari e per i farmaci.

Con il post intitolato "Sulla stessa barca" il messaggio di Idrissa non ha bisogno di altre spiegazioni: l'emergenza Coronavirus ci ha unito in una battaglia sanitaria che non esclude nessuno.