Il Governo ha approvato nuove restrizioni anti-Covid: ecco cosa potrai fare dal 7 al 15 gennaio 2021

Nel periodo dal 7 al 15 gennaio, il nuovo decreto legge varato dal Governo vieta tutti gli spostamenti tra Regioni. Tra 7 e 8 gennaio, l’Italia sarà in zona gialla ma per il weekend 9-10 passeremo in zona arancione e sarà quindi impossibile muoversi anche tra i comuni, a meno che non si tratti di aree con meno di 5mila abitanti. Per le scuole superiori, poi, il rientro è previsto per l’11.
Kevin Ben Alì Zinati 5 Gennaio 2021
* ultima modifica il 05/01/2021

Sono ufficiali le nuove restrizioni volute dal Governo per tenere sotto controllo la curva epidemiologica. Dopo il Consiglio dei Ministri di lunedì 4 gennaio, è stato quindi ufficialmente approvato oggi un decreto-legge che introduce nuove misure di contenimento valide a partire da giovedì 7 gennaio fino a venerdì 15 gennaio 2021: in questo periodo l'Italia verrà considerata zona gialla, seppur con alcune misure più rigide, fatta eccezione per i giorni festivi e prefestivi in cui varranno le regole della zona arancione.

Dal 7 al 15 gennaio 2021 stop agli spostamenti tra Regioni

Nella prossima settimana che ci attende dopo l’ultima festività, quindi dal 7 al 15 gennaio 2021, saranno vietati tutti gli spostamenti tra Regioni o province autonome. Come puoi facilmente intuire, resteranno permessi soltanto nei casi di comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità o motivi di salute.

Potrai comunque rientrare nel luogo dove hai la residenza, il domicilio o alla tua abitazione, ma non potrai spostarti in una seconda casa situata in una regione o provincia autonoma diversa.

Questo significa che nei giorni di giovedì 7 e venerdì 8 gennaio potrai comunque muoverti al di fuori del tuo comune ma sempre all’interno della tua Regione. I bar e i ristoranti resteranno aperti fino alle 18.

Dal 9 al 10 gennaio via alla zona arancione ma con deroga "piccoli Comuni”

La seconda novità riguarda il weekend compreso tra il 9 e il 10 gennaio 2021. Tutto il territorio diventerà “zona arancione” e perciò saranno valide le misure che già ti avevamo spiegato qui.

Non potrai quindi spostarti nemmeno tra comuni, a meno che non si passi da un comune con una popolazione non superiore ai 5mila abitanti ad un altro delle stesse dimensioni, entro un raggio di 30 chilometri. Non potrai invece muoverti verso i capoluoghi di provincia.

Zona rossa e "visite a casa” nel proprio Comune

Il decreto legge spiega anche che nel periodo compreso tra il 7 e il 15 gennaio 2021, in quei territori che verranno inseriti nella cosiddetta “zona rossa” sarà possibile spostarsi verso un’altra sola abitazione privata del proprio Comune, una sola volta al giorno e in un massimo di due persone.

In questo caso potresti farti accompagnare dai tuoi figli se hanno meno di 14 anni oppure anche da persone disabili o non autosufficienti che convivono con queste persone.

Scuole superiori in classe dall'11 gennaio

Il nuovo decreto legge, poi, ha dedicato spazio anche al capitolo scuola. Nelle istituzioni scolastiche secondarie di secondo grado, la previsione per è di ripartire con l’attività in presenza il prossimo lunedì 11 gennaio per il 50% degli studenti.

Fonte | Governo

Le informazioni fornite su www.ohga.it sono progettate per integrare, non sostituire, la relazione tra un paziente e il proprio medico.