La città con lo stile di vita più salutare? È Amsterdam (e non solo per il viavai di biciclette)

Amsterdam al primo posto, seguita da Sidney e Vienna. Sono le città con lo stile di vita più salutare secondo un’indagine condotta da Lenstore. Sono più di quaranta le città considerate dalla ricerca e dieci i parametri con cui sono state valutare, dal tasso di obesità al prezzo di una bottiglia di acqua.
Gaia Cortese 16 Gennaio 2021

Vivere in una città sostenibile, efficiente e innovativa, insomma, in una città in grado di garantire una certa qualità di vita è un desiderio abbastanza diffuso e comune. Avere la possibilità di praticare attività all’aperto, di avere a disposizione aree verdi, di godere anche di un certo numero di ore di luce al giorno, fa di una città il posto ideale dove vivere.

Così Lenstore ha analizzato 44 città in tutto il mondo per scoprire quali promuovono uno stile di vita salutare, valutando ogni città in base a dieci diversi parametri, tra cui i livelli di obesità dei cittadini, i prezzi di iscrizione alle palestre, ma anche il tasso di inquinamento o il costo di una bottiglietta di acqua.

Secondo lo studio la città che offre lo stile di vita più salutare in assoluto è Amsterdam. Conosciuta per il gran viavai di biciclette, la capitale olandese offre più di 400 attività all’aperto per mantenersi attivi e si classifica al quinto posto tra le città più felici. Dietro ad Amsterdam c’è Sidney, dove i prezzi di iscrizione in palestra sono piuttosto alti (in media 45,83 €), ma ci sono spiagge da sogno che attraggono ogni anno turisti da tutto il mondo, tra cui la bellissima Bondi Beach.

Bondi Beach, Sidney

Al terzo posto c’è Vienna, conosciuta per il suo patrimonio culturale e artistico, e che dal punto di vista dello stato di salute dei suoi abitanti dà abbastanza garanzie: il tasso di obesità è uno dei più bassi in tutta Europa (20,1%) e il costo medio delle iscrizioni nei centri sportivi è molto basso, ossia pari a 28,31 €, quasi la metà rispetto a Sidney.

Al quarto e al quinto posto, due città del Nord Europa: Stoccolma e Copenhagen. Stoccolma si distingue tra le altre città per il buon equilibrio tra vita personale e vita lavorativa: mediamente sono, infatti, 30,25 le ore di lavoro settimanali. Non solo. Stoccolma vanta anche un livello di felicità molto alto (7/10).

Anche Copenhagen ha lo stesso buon equilibrio tra vita personale e vita lavorativa, ma qui vivere può essere abbastanza oneroso. La capitale danese, per esempio, è una delle città con il prezzo più alto per una bottiglia di acqua (2,41 €), superando New York (1,45 €) e Londra (1,28 €).

Altre città che non si sono posizionate nei primi cinque posti della classifica hanno tuttavia delle caratteristiche curiose, a partire da Helsinki che mantiene il primato in termini di "aria pulita", con un punteggio che indica l'inquinamento più basso tra tutte le città considerate dallo studio (13,08/100).

Londra, la settima città meno "salutare" tra tutte le città considerate, ha lo sfortunato primato del minor numero di ore di luce solare (1.633) e del maggior numero di ore di lavoro all'anno in Europa (con una media di 41,8 ore alla settimana).