Le case automobilistiche si scoprono sempre più elettriche (e ibride)

In arrivo tra il 2021 e il 2021 due nuovi modelli disponibili in versione ibrida, ossia Honda Jazz full hybrid e Skoda Fabia mild hybrid. E nel frattempo Peugeot annuncia che entro il 2023 in Cina venderà solo automobili elettrificate, mandando definitivamente in pensione quelle diesel.
Federico Turrisi 17 dicembre 2019

Arriva o non arriva? Ormai avrai sentito parlare più volte di svolta elettrica nel settore automobilistico. Eppure quante auto elettriche vedi in giro nella tua città? Non molte, vero? Va detto però che sono sempre di più i marchi che stanno intraprendendo un percorso di elettrificazione della propria gamma o comunque propongono alternative ibride. Secondo le previsioni di Bloomberg New Energy Finance, la richiesta di auto elettriche coprirà circa il 57% del mercato mondiale, sorpassando le tradizionali vetture con motori a benzina o diesel. Qualche esempio? Eccone qua tre.

Honda Jazz

La nuova generazione della compatta del produttore giapponese sarà solo full hybrid: al motore termico 1.5 a benzina sarà affiancato un motore elettrico in grado di garantire buone prestazioni e contenere i consumi. La nuova Honda Jazz, presentata allo scorso salone di Tokyo, arriverà su strada in Europa a partire dalla seconda metà del 2020 e sarà disponibile anche nella versione crossover.

Skoda Fabia

Dopo il lancio della Citigoe iV con cui Skoda (marchio che fa parte del gruppo Volkwagen) è entrata ufficialmente nell'era dell'elettrico, la casa automobilistica boema ha annunciato che la quarta generazione della Fabia sarà anche ibrida. Secondo la rivista specializzata britannica Auto Express, la nuova Fabia sarà disponibile in una configurazione mild hybrid da 12V e 48V. Sotto al cofano monterà un propulsore benzina 1.0 TSI tre cilindri da 95 e 115 cavalli di potenza, affiancato dal 1.5 TSI a quattro cilindri da 150 cavalli, e dotato del dispositivo ACT di disattivazione dei cilindri. L'approdo sul mercato è previsto per la prima metà del 2021.

Peugeot

Il marchio francese, che fa parte del gruppo PSA, ha deciso di fare sul serio in fatto di mobilità elettrica e ha annunciato che entro il 2023 verrà dismesso tutto il parco auto che ha come propulsore il motore diesel; in alternativa solo vetture al 100% elettriche o comunque con motorizzazione ibrida o mild hybrid. Il paese eletto da Peugeot per questa sua rivoluzione elettrica è la Cina. Intanto, dall'ottobre scorso è già presente sul mercato la E-208, citycar completamente elettrica che garantisce 340 chilometri di autonomia (secondo il ciclo di omologazione WLTP) e permette di ottenere l’80% della carica in 30 minuti.