Le vibrazioni delle fusa del gatto fanno bene all’uomo (e forse anche alle sue ossa)

Lo diceva un vecchio proverbio inglese, ma c’è anche uno studio scientifico che lo conferma: le fusa del gatto hanno degli effetti positivi sulla salute dell’uomo. Non si tratta solo di pet therapy, ma di veri e propri benefici che possono essere percepiti addirittura su muscoli e ossa.
Gaia Cortese 6 Aprile 2021

A partire dal secondo giorno di vita un gatto è in grado di fare le fusa. Perché le fa? Le fusa sono una forma di comunicazione, inizialmente tra il piccolo e mamma gatto, ma che prosegue per il resto della vita. E questa è una fortuna anche per l’essere umano. Un detto popolare anglosassone, infatti, declama: “Metti un gatto che fa le fusa e una manciata di ossa rotte e vedrai che le ossa guariranno!”, e si sa, ogni proverbio ha un fondo di verità.

Non solo la piacevole compagnia del gatto e la possibilità di accarezzarlo amorevolmente fanno bene all’uomo, ma anche sentire le sue fusa può avere degli effetti positivi sull’essere umano.

Secondo uno studio scientifico della dottoressa Elizabeth von Muggenthaler, specialista nel campo della bioacustica presso il Fauna Communications Research Institute nel North Carolina, le fusa del gatto possono addirittura essere terapeutiche. La von Muggenthaler, infatti, ha misurato e quantificato le fusa di questo felino analizzando la frequenza sonora di circa 45 gatti, rivelando che queste frequenze sono analoghe a quelle delle terapie a ultrasuoni impiegate per aiutare persone con dolori, edemi e problemi di crescita sia ossea che muscolare.

Di norma, infatti, un gatto domestico fa le fusa ad una frequenza da 25 a 150 Hertz (Hz), caratteristica che le rende percepibili dagli esseri umani che mediamente hanno una gamma che va da circa 20 a 20.000 Hertz. Ciò che è stato evidenziato da diverse ricerche è che le frequenze comprese tra 20 e 50 Hz sono in grado di aumentare la densità ossea e la stessa gamma di frequenze può anche rilassare i muscoli.

In seguito a questo esperimento, i ricercatori hanno dichiarato che nel momento in cui un uomo si avvicina a un felino, le vibrazioni originate dalle fusa vengono assorbite dall’orecchio dell’uomo e trasferite al suo cervello, portando subito ad uno stato di benessere.

Oltre alla calma e alla rilassatezza indotte dal suono emesso da questi felini, sembra che le le fusa aiutino anche a prevenire alcune delle malattie più comuni dell’apparato cardiovascolare come infarti, malattie cardiovascolari e ictus, solo per il fatto che sono in grado di abbassare la pressione del sangue e diminuire i battiti cardiaci. Non solo. Le fusa aiutano anche a guarire prima da traumi e ferite e, per dare valenza al vecchio proverbio inglese, sembra che la loro frequenza contribuisca alla salute dell’apparato scheletrico.