Litoterapia, il metodo di benessere che sfrutta le pietre e il legame con la natura

Pietre, quarzi e cristalli. La terra produce cose davvero meravigliose e, per fortuna, sono tutti prodotti che possono far parte della tua vita, non solo come decorazione estetica (soprammobili, monili di diverso genere), ma anche per migliorare il benessere del tuo corpo. Questo è il principio alla base della litoterapia.
Rubrica a cura di Valentina Rorato
24 Luglio 2021

La cura della bellezza con i prodotti naturali non si basa solo su fitoterapia, cosmetici biologici, o vegani. Anche le pietre sono importanti, perché alcune sono note per avere proprietà che possono diventare utili se inserite nella beauty routine. È così che si ritaglia un posto importante nelle nostre vite la litoterapia. Sai di che cosa si tratta?

Che cos’è

La litoterapia è il trattamento energetico con le pietre. Si basa sulla credenza che i minerali possiedano un'energia che si distingue per la loro composizione e cristallizzazione e che questa vada a interagire con quella rilasciata dal corpo. L'energia sarebbe direttamente connessa con il tuo stato mentale o emotivo e può essere influenzata in positivo o in negativo. 

Ma al di là delle teoria, la litoterapia è semplicemente una disciplina che invita a riconnettersi con la natura e a se stessi.

Benefici per la pelle

Le pietre sono state a lungo apprezzate perché possono avere effetti positivi sulla pelle, non a caso sono presenti nei rituali di bellezza di diverse civiltà antiche, tra cui egizia, greca e amerindia.

L'uso di pietre aiuta a migliorare la microcircolazione e potenzia le funzioni biologiche. Ad esempio, l'howlite (un minerale comune di colore bianco e della classe dei borati) sembra avere utili proprietà decongestionanti, il quarzo rosa aiuterebbe a lenire la pelle, mentre il cristallo di rocca potrebbe stimolare la circolazione sanguigna. Molto probabilmente questi sono effetti ottenuti più che altro dal massaggio, ma forse la presenza delle pietre favorisce una sensazione di benessere e di maggiore contatto con la natura.

La zona del contorno occhi è una delle parti più indicate per il loro utilizzo. È un’area molto fine che permette un massaggio delicato e offre risultati visibili a seconda delle pietre utilizzate. Potrebbe aiutarti a ridurre le occhiaie e a fornirti una sguardo più riposato.

Come usare le pietre e i cristalli

Ci sono tanti modi per usare le pietre. Per esempio, esisto in commercio, degli strumenti a base di giada, come i rulli, per massaggiare il contorno occhi. Ma ci sono tanti altri metodi per sfruttarne le proprietà. Quali?

Mettere i cristalli nei tuoi prodotti di bellezza:  puoi far cadere un pezzo di quarzo rosa nella tua attuale crema idratante, oppure mettere un cristallo in un barattolo di olio vettore e poi usarlo per i massaggi.

Toccarli o appoggiarli sul corpo. Puoi anche usare i cristalli per massaggiare la pelle. Esistono ad esempio i rulli di giada e degli strumenti gua-sha al quarzo rosa, che aiutano proprio a rilassare la pelle durante il massaggio.

Questo articolo fa parte della rubrica
Diplomata al Liceo Scientifico e Laureata in Lettere Moderne, ho saputo coniugare il mondo scientifico e quello umanistico nel mio lavoro, altro…