Ridotta l’Iva sull’acquisto e riparazione di biciclette, il Portogallo è il primo paese europeo

Quante volte leggi di governi che ancora non agiscono per il cambiamento climatico? Questa volta il Portogallo ha deciso di lanciare un messaggio ai suoi cittadini che va verso la direzione della mobilità sostenibile. L’Iva sulle biciclette viene ridotta. Da quando e per quanti punti? Ora te lo dico.
Mattia Giangaspero 25 Gennaio 2023

Ora è realtà, almeno per i portoghesi…

Da questo gennaio, infatti, il governo del Portogallo ha ridotto l'Iva sulle bici al 4%, sia al momento dell'acquisto, sia quando dovrà essere riparata. Si tratta di un emendamento che era stato proposto all'interno della Manovra di Bilancio dello Stato (22-23) e che poi, per fortuna di tutti i portoghesi, è stato approvato. L'emendamento è stato presentato da uno dei partiti della maggioranza politica, i "Livre", il partito di orientamento socialista-ambientalista. 

Quest'azione politica del Portogallo però è di ampio raggio, in quanto fa parte dell'accordo 2021, raggiunto con il Consiglio europeo sull'aggiornamento delle aliquote Iva. Infatti la riduzione al 4% sulle biciclette è solo un primo passo del piano che prevede più incentivi possibili a chi adotta pratiche più sostenibili, in favore dell'ambiente.

L'Iva passa dal 23% al 4%, si tratta di un grande taglio di 17 punti sull'Iva che rappresenta anche un messaggio alla popolazione e forse, potrebbe innescare un cambiamento nella mobilità. Il messaggio è forte anche a livello europeo, che aveva presentato una proposta del taglio dell'Iva, ormai tempo fa, nel 2018, non considerando però le e-bike.

biciclette-iva-portogallo

Un messaggio all'Europa sull'Iva

La mossa europea è stata contraddittoria, anche perché il settore delle e-bike, attualmente è uno dei più saldi economicamente ed è in forte aumento, sia in tema di produzione che di vendita in tutto il mondo. Questo passo, compiuto dal Portogallo chissà che non inneschi anche un effetto domino in tutto il resto dell'Europa. Un altro dato a favore del settore delle e-bike è fornito proprio dalla Conebi, Confederazione europea dell'industria bici e-bike, che mostra, con dei dati, l'aumento esponenziale di richiesta e vendita delle biciclette.

In Italia le biciclette continuano, invece, ad avere un'Iva molto alta. Non è stata ancora mai modificata, infatti è quella ordinaria del 22%. In Portogallo con questa iniziativa delle istituzioni di incentivare la mobilità sostenibile, da questo mese, si reputa la bicicletta, letteralmente, un bene di prima necessità.