San Francisco: dalla campagna Zero Waste al trasporto sostenibile sulle acque della Baia

“Our home, our city, our planet” è lo slogan della campagna Zero Rifiuti di San Francisco, attiva da diversi anni. Ma questo non è l’unico obiettivo della città californiana, concentrata sul sistema dei trasporti pubblici affinché siano sempre più vicine alle zero emissioni, e su mezzi all’avanguardia (forse più per gli audaci) per spostarsi nella Baia della città.
Rubrica a cura di Gaia Cortese
12 giugno 2019

Patria della beat generation e del movimento hippie, punto di riferimento del femminismo e della difesa dei diritti dei gay, San Francisco è una città che si è sempre contraddistinta per il suo “essere avanti” rispetto ad altre metropoli. E non poteva che essere così anche in termini di sostenibilità e attenzione nei confronti dell’ambiente.

La campagna “Zero Waste”

Our home, our city, our planet. È lo slogan della campagna “rifiuti zero” di San Francisco, che va avanti da diversi anni con un unico obiettivo: arrivare all’anno 2020 (manca poco) senza incenerire più nulla. Se al momento la raccolta differenziata nella città californiana permette di riciclare circa l’80% dei rifiuti prodotti, sono in atto diverse iniziative per far aumentare questa percentuale, e diventare una città sempre più green.

Tra queste iniziative, c'è quella di pagare meno dei beni di consumo quanto più si ricicla, o quella di formare i senzatetto affinché insegnino ai cittadini residenti come riciclare meglio prima di sbarazzarsi della propria spazzatura, o ancora, quella di promuovere il compostaggio con cartelloni pubblicitari distribuiti per le strade della città.

Nel 2007 San Francisco è stata anche la prima città degli Stati Uniti a vietare i sacchetti di plastica, e alcuni negozi di alimentari offrono borse compostabili come alternativa.

Il consumo dell'acqua

Per oltre sette anni la California ha sofferto di siccità, colpita da condizioni meteorologiche molto calde e secche

Negli ultimi anni, San Francisco si è distinta come l'area che ha ridotto maggiormente il consumo di acqua nello stato della California. Oggi i residenti della città consumano in media 49 litri d'acqua al giorno, rispetto ai quasi 380 litri al giorno in tutto lo stato. Nonostante il fatto che l'utilizzo di acqua residenziale rappresenti solo una parte marginale del consumo idrico di tutta la California (va considerato l’impiego che se ne fa per l'agricoltura), è una chiara dimostrazione di quanto ai residenti della città il tema della sostenibilità ambientale non sia affatto indifferente.

I trasporti pubblici

A San Francisco esistono due sistemi di trasporto: la BART e il MUNI. La sigla BART (Bay Area Rapid Transfer) collega il centro città con i luoghi strategici dell’area della baia di San Francisco, come per esempio l’aeroporto internazionale o le città di Oakland e Berkley. All’interno della città, invece, ci si muove con MUNI (Municipal Railway), a bordo di tram e autobus sempre più a zero emissioni, ibridi o elettrici. E se più della metà degli autobus e delle rotaie leggere MUNI sono a emissioni zero, i restanti veicoli passeranno al diesel ibrido entro il 2020.

Bike sharing sull’acqua

A partire da quest’estate le famose strade di San Francisco potrebbero essere un po’ meno trafficate. Questo perché i cittadini avranno la possibilità di muoversi sull’acqua noleggiando dei mezzi davvero all’avanguardia: le Water Bike. Si tratta di particolari biciclette dotate di eliche, azionabili elettricamente o attraverso la pedalata, che possono viaggiare sull’acqua a una velocità di circa 12 miglia orarie (quasi 20 km/h). Si tratta di un mezzo sicuro (condizioni meteo permettendo!) perché due pontoni impediscono alle biciclette di ribaltarsi, mentre la direzione è stabilita da un manubrio utilizzato come timone. Le Water Bike potranno essere quindi noleggiate presso la San Francisco Bay e permetteranno di spostarsi dalle città californiane di Oakland ad Alameda. Solo 4 dollari per i primi 10 minuti, a cui aggiungere un dollaro per ogni minuto successivo.

Questo articolo fa parte della rubrica
Con il segno zodiacale dei Gemelli, non potevo avere come unica passione quella della scrittura. Al piacere di spingere freneticamente tasti altro…