Se usi uno scaldaletto, fai attenzione a come lo utilizzi!

È molto confortevole, ma se non utilizzato in sicurezza può diventare pericoloso: qui troverai le regole per usare uno scaldaletto nella maniera più corretta, facendo attenzione ai dettagli.
Sara Polotti 28 Gennaio 2022

Lo scaldasonno elettrico è una manna dal cielo per le persone freddolose e per chi in casa tiene la temperatura bassa. Scalda alla perfezione il letto e crea un tepore piacevolissimo che concilia il sonno.

Detto questo, pur sempre di un apparecchio elettrico si tratta. E come tale va trattato con attenzione, per non rischiare corto circuiti o altri problemi importanti. Lo scaldaletto, dunque, è pericoloso o sicuro?

Ricordati di leggere sempre le istruzioni prima di utilizzarlo e di seguire queste norme di sicurezza per rendere l'utilizzo dello scaldasonno (e delle termocoperte) meno rischioso e diminuire il pericolo di incendio.

Acquistalo certificato

Come per tutti gli apparecchi elettrici ed elettronici, la prima regola per scongiurare disastri e problemi è acquistarli sempre certificati CE e con certificazione di protezione in classe II, di ultima generazione e di qualità. Se uno scaldasonno costa pochi euro, è probabile che non sia di altissima qualità: meglio quindi spendere qualcosa di più, ma avere la certezza che il produttore abbia aderito alle norme europee di sicurezza.

Non usarlo con bambini o animali

Le persone che non sono in grado di capire i comandi (come i bambini o gli anziani non autosufficienti) non dovrebbero utilizzare lo scaldasonno perché anche inavvertitamente potrebbero azionarlo durante la notte. Lo stesso vale per gli animali domestici: loro, addirittura, potrebbero mordere o graffiare la termocoperta o il tappetino causando corto circuiti o altri problemi importanti.

Non utilizzarlo sui materassi ad aria o acqua

Anche se potrebbe essere una tentazione (spesso i materassi ad aria vengono usati in situazioni temporanee, e quindi magari in luoghi freddi), evita di mettere lo scaldasonno su un materasso gonfiabile o ad acqua: è davvero pericoloso.

Accendilo prima di coricarti

Una buona regola di sicurezza riguardo allo scaldasonno è quella di accenderlo prima di coricarti, per entrare nel letto caldo. Dopodiché, spegnilo e stacca la spina: in questo modo durante la notte non potrà esserci il rischio di corto circuito, davvero pericoloso poiché durante il sonno potresti non accorgerti di nulla.

Tienilo sempre sott'occhio

In generale, quando lo accendi cerca di essere nella stanza e di avere la coperta termica o lo scaldaletto sotto controllo.

Controlla l'umidità

Essendo uno strumento che funziona con l'elettricità, un accorgimento è quello di assicurarti sempre che le lenzuola su cui poggia lo scaldasonno e la biancheria del letto siano perfettamente asciutte, per evitare problemi importanti dovuti alle piccole gocce a contatto con i fili.