Spiderman torna a far sorridere i bambini fuggiti dalla guerra in Ucraina, ora in cura al Gaslini di Genova

Durante la pandemia ha raggiunto i bambini al telefono, in video chat e addirittura dalle finestre dell’ospedale. Oggi Mattia Villardita, alias Spiderman, torna a far sorridere i bambini ucraini appena arrivati a Genova, di cui otto sono pazienti oncologici al Gaslini.
Gaia Cortese 22 Marzo 2022

Oleg, Artem, Natallia e Nikita. Sono alcuni dei bambini da pochi giorni ospiti della residenza Santa Dorotea, messa a disposizione da Regione Liguria per accogliere i cittadini ucraini in fuga dalla guerra. Nella giornata di ieri, con loro grande sorpresa, questi bambini hanno ricevuto l’inaspettata visita di Spiderman, alias Mattia Villardita.

Mattia vive a Savona ed è il fondatore del progetto “Supereroi in corsia”. Ormai noto nelle vesti di Spiderman, da sempre dedica il suo tempo ai bambini ricoverati nel reparto di Oncologia del Gaslini. Non solo. Da vero supereroe risponde a tutti gli appelli che riceve, come quello appena ricevuto per strappare un sorriso a questi bambini appena scappati dall'orrore della guerra in Ucraina.

Accoglienza vuol dire anche regalare un sorriso a chi non ha più una casa e sta vivendo momenti di dolore.

Mattia Villardita

“Sono io che ringrazio tutte le realtà che chiedono il mio aiuto che è semplicemente quello di donare un sorriso e parte del mio amore incondizionato per gli esseri umani che necessitano di un momento di gioia e leggerezza, perché è questo quello che faccio – scrive Mattia Villardita sul suo profilo Facebook -. A queste anime che hanno perso tutto nel giro di pochi giorni, a chi scappa dalle guerre che da tempo colpiscono la nostra terra, a chi in questo momento sta soffrendo per una malattia o un dolore personale, sappiate che se potessi vi donerei un pezzo di mondo dove vivere felici e senza pensieri, ma purtroppo posso fare solo questo, combattere per la pace nel mondo e per alleviare la sofferenza di chi vive momenti peggiori”.

Così, è bastata una piccola esibizione di Spiderman per restituire un po' di serenità ai bambini e ragazzi ucraini della struttura di Genova, ex-hotel Covid, dove attualmente sono ospitate dodici persone, tra cui sei bambini di età compresa tra i 4 e i 14 anni, due dei quali pazienti oncologici in cura al Gaslini.

Come spiegato all’Ansa da Luciano Alessi, amministratore delegato del gruppo Votto Alessi che gestisce la residenza Santa Dorotea, in queste ore sono attese ancora una decina di persone, ma è difficile avere certezze sugli arrivi perché ogni giorno è diverso dall’altro.

A fare visita ai bambini insieme a Giacomo Giampedrone, Assessore alla Protezione civile, c’era anche il Presidente Giovanni Toti, che così si è espresso: “È un segno di vicinanza che vogliamo dare alle persone che sono qui in una delle strutture dedicate all'accoglienza temporanea della Regione, in cui ci sono anche bambini che sono in cura con il nostro servizio sanitario, una delle architravi del nostro sistema di accoglienza, assieme a quello organizzato dalle Prefetture per l'accoglienza di lungo periodo".

Nel frattempo, averne di supereroi come Mattia Villardita, alias Spiderman.