Tutto sul cardiofitness: cos’è, come ci si allena, quali sono i benefici

Procurati un cardiofrequenzimetro, scopri il range di frequenza cardiaca in cui allenarti e inizia il tuo allenamento cardiofitness. Non solo ne noterai gli effetti positivi sulla tonificazione dei muscoli e sulla perdita di peso, ma ne beneficeranno anche il tuo cuore, i tuoi polmoni e il tuo umore.
Gaia Cortese 13 luglio 2020

Brucia i grassi con il cardiofitness, tutti i benefici del cardiofitness, dimagrisci una volta per tutte con il cardiofitness. Se sei reduce dall'aver letto su qualche health magazine quanto il cardiofitness possa farti bene (non solo se il tuo obiettivo è perdere peso), vediamo una volta per tutte di fare chiarezza sul modo corretto per allenarsi, quanto tempo e quante volte a settimana. Solo in questo modo potrai dire di "aver fatto le cose per bene" e soprattutto solo così potrai raggiungere i tuoi obiettivi in modo più efficace e più rapidamente.

Cos’è il cardiofitness

Il termine cardiofitness significa "allenamento del cuore". È un allenamento di tipo aerobico che puoi svolgere a corpo libero o con l’uso di attrezzature specifiche. Il parametro su cui si basa è la frequenza cardiaca che determina o meno il consumo dei grassi, ecco perché questo tipo di attività fisica è quella più idonea se il tuo scopo è dimagrire.

Come iniziare

Cos’è il cardiofrequenzimetro

L’efficacia di un allenamento cardiofitness si basa sulla frequenza cardiaca, motivo per cui la prima cosa che devi fare è procurarti un cardiofrequenzimetro. Si tratta di uno strumento elettronico che rileva il numero dei battiti cardiaci in un minuto di tempo. In commercio puoi trovarne di diversi tipi, da quello munito di fascia che avvolge il petto a quello più confortevole da polso. Negli ultimi tempi vanno per la maggiore i braccialetti fitness che calcolano tutti i parametri di salute, tra cui anche la frequenza cardiaca.

Come si calcola la frequenza cardiaca massima

Il primo calcolo che devi fare per misurare la frequenza cardiaca massima è sottrarre la tua età al numero 220. Se per esempio hai 40 anni, l’operazione sarà 220-40. Il risultato 180 indica la frequenza cardiaca massima che non dovresti superare mentre ti alleni. Nell’allenamento cardiofitness il range delle frequenza cardiaca da tenere per rispettare i parametri e perdere peso deve essere compreso tra il 60 e il 70% della frequenza cardiaca massima. L'operazione quindi da fare sarà: 180:100 x 70 126. La frequenza cardiaca su cui assestarsi per perdere peso per un soggetto di 40 anni sarà quindi 126.

Come allenarti

Ora che sai tutto sulla frequenza cardiaca e hai già acquistato un cardiofrequenzimetro, occorre passare all’azione. Come allenarti?

Se ami la palestra e qui hai intenzione di allenarti, almeno dalle 3 alle 5 volte a settimana, puoi fare un percorso a circuito, vale a dire utilizzare in serie diverse macchine. In palestra puoi davvero sbizzarrirti nella scelta delle attrezzature, passando dalla cyclette al tapis roulant, dall’ellittica allo stepper, dalla spin bike allo stepper.

A corpo libero poi, sono svariati gli esercizi che ti consentono di fare un allenamento cardiofitness: dalla corsa sul posto ai plank in tutte le varianti, dai burpees, ai jumping jacks, dal salto con la corda ai piegamenti sulle braccia.

Quello che è importante è fare una sessione di allenamento prolungata e costante, e soprattutto rimanere nei parametri della frequenza cardiaca, perché solo in questo modo puoi essere sicuro di fare un’attività aerobica, e quindi riuscire a perdere peso.

Perché il cardiofitness fa dimagrire

Il cardiofitness fa veramente dimagrire? Sì. Devi infatti sapere che ad un’attivita cardiaca moderata (che terrai monitorata con il tuo cardiofrequenzimetro) corrisponde un processo di lipolisi, ovvero di scioglimento di grassi per mezzo dell’ossigeno. Tutto questo processo che si mette in atto con l'allenamento porta il corpo a un'evidente riduzione della massa grassa e del peso corporeo.

I benefici del cardiofitness

Il cardiofitness è un tipo di allenamento adatto a tutti e non ha particolari controindicazioni, anche se, una visita medica prima di iniziare qualsiasi attività sportiva è sempre consigliata. Se svolto in modo costante e prolungato il cardiofitness è tra i metodi di allenamento più semplici ed efficaci per dimagrire, per tonificare il corpo e per migliorare il tuo benessere sia dal punto di vista fisico che mentale.

L'allenamento cardiofitness potenzia la capacità dell'apparato respiratorio e cardiovascolare; aumenta infatti la capacità del sangue e dei tessuti di trasportare ossigeno, diminuisce la frequenza cardiaca e la pressione arteriosa a riposo e durante l’esercizio. Oltre a far dimagrire, questo tipo di allenamento tonifica la muscolatura, riduce la massa grassa e aumenta la massa magra. Si evidenzia poi una maggiore capacità di smaltire e convertire l’acido lattico e un aumento dell’efficacia metabolica.

Infine, allenarsi in questo modo almeno 3 volte alla settimana migliora anche l’umore e produce effetti positivi sul sistema nervoso, riducendo gli stati di ansia e combattendo lo stress.