Arriva la Barbie di Bebe Vio: un modello di forza, determinazione ed entusiasmo per tutte le bambine

Non poteva non entrar a far parte anche lei del Dream Gap Project, l’iniziativa di Mattel volta a diffondere modelli di riferimento positivi a cui le bambine possano ispirarsi. Arriva così Barbie Bebe Vio, per ricordare a tutti che “se sembra impossibile, si può fare”.
Gaia Cortese 3 dicembre 2019

Quando era piccola si divertiva ad infilzare Ken con la sua Barbie schermitrice. Ora che la stessa cosa potrebbero farla milioni di bambine ispirandosi al suo personaggio la diverte molto e le riempie il cuore. Alla fine delle celebrazioni del 60esimo anniversario della bambola più famosa al mondo, Mattel va avanti con il suo Dream Gap Project e presenta Barbie Bebe Vio. Una bambola in copia unica che ha volto e sembianze della nostra Bebe, orgoglio nazionale, campionessa paralimpica mondiale ed europea di fioretto individuale, che ha dimostrato quanto “anche le cose che sembrano impossibili, si possano fare”.

Spero di non tradirvi mai e di poter essere sempre più una fonte d'ispirazione.

Bebe Vio

Campionessa nello sport, ma soprattutto nella vita. Bebe Vio è una forza della natura, una fonte di ispirazione per tutte le bambine del mondo. Colpita da una meningite fulminante a 11 anni che l’ha portata ad avere amputati avambracci e gambe, Bebe non ha mai smesso di credere nel suo sogno olimpico. Ha affrontato la rieducazione dopo la malattia, ha preso confidenza con le protesi ed è arrivata alla Paralimpiadi di Rio 2016. Per vincerle.

Il Dream Gap Project

Oggi la vediamo trasformata in una Barbie molto speciale. Una Barbie che può significare tanto perché può diventare un modello di riferimento. Il Dream Gap Project è un’iniziativa a livello globale che diffonde modelli positivi a cui le bambine possano ispirarsi. Tra le role models realizzate dalla Mattel ci sono già una campionessa di snowboard, una scienziata della NASA, un’astronauta che conosciamo tutti bene, e tanti altri modelli di donna ancora, che non hanno mai creduto nella differenza di genere e hanno sempre perseguito i propri obiettivi. Bebe si aggiunge a Barbie Shero 2017, la riproduzione di un’altra schermitrice, Ibtihaj Muhammad, medaglia di bronzo a Rio 2016 nella sciabola a squadre, la prima donna musulmana a indossare il velo durante le competizioni.