Colpo della strega: perché arriva all’improvviso e come si può curare?

Capita all’improvviso, mentre raccogli qualcosa da terra o dopo aver fatto uno sforzo intenso. Ti muovi e subito dopo sei ko. Immobile e in preda al dolore. Si chiama colpo della strega, un nome che è tutto un programma perché insorge di colpo, senza preavviso. Proprio come se fossi vittima di un incantesimo di una strega. Solo che qui la magia non c’entra nulla, questo disturbo è causato dalla compressione dei nervi lombari e può capitare in qualsiasi momento, mentre siamo occupati nelle faccende domestiche e facciamo sport.
Angelica Giambelluca 3 Aprile 2020
* ultima modifica il 03/04/2020

Si tratta tecnicamente di una contrattura muscolare che interessa soprattutto la zona lombare (la parte bassa della schiena) e sul momento ti fa rimanere immobile. Il dolore iniziale è molto intenso, ma si intensifica ulteriormente se si è in presenza di un’ernia del disco.

Cos’è

Il colpo della strega si può definire come una lombalgia acuta provocata dalla compressione dei nervi spinali: quando insorge questa compressione, i muscoli reagiscono con una contrazione improvvisa che immobilizza. Si resta bloccati. I movimenti che possono causare questo disturbo sono soprattutto le flessioni e le rotazioni della colonna vertebrale e l’estensione dalla posizione in flessione. Ad esempiom quando ti pieghi per raccogliere una penna o per sollevare un peso, può capitare di fare un movimento sbagliato e in quel caso arriva il colpo della strega!
Il dolore iniziale è molto intenso, ma si intensifica ulteriormente se si è in presenza di un’ernia del disco. In questo caso il dolore può irradiarsi fino alla gamba e raggiungere persino il piede.

I sintomi

I sintomi del colpo della strega sono abbastanza riconoscibili, come puoi immaginarti. Il primo e più riconoscibile è il fatto che arrivi all’improvviso. Successivamente  insorgono questi sintomi:

  • difficoltà o impossibilità a muovere la zona lombare
  • Dolore intenso o sensazione di pesantezza sulle ultime vertebre della colonna vertebrale
  • Dolore all’inguine, alla coscia, al gluteo e persino al piede, soprattutto se si infiamma una radice nervosa
  • Formicolio o intorpidimento a piedi e gambe

La durata dei sintomi del colpo della strega è in genere limitata a pochi giorni, per poi scomparire del tutto entro una settimana.

Le cause

Le cause del colpo della strega sono diverse anche se questa condizione insorge soprattutto a causa di un movimento brusco e scorretto che provoca lo spostamento delle vertebre e la contrattura muscolare. Chi è colpito da questa condizione ricorda l’evento come qualcosa di traumatico. Si resta immobili e ad ogni minimo movimento il dolore aumenta. Alcune persone, di riflesso, anziché rimanere fermi si alzano di scatto, rischiando così di causare lesioni a livello muscolare e articolare.

Tra i fattori di rischio che possono facilitare l’arrivo del colpo della strega, vi sono:

  • Stare seduti per molte ore al giorno
  • Assumere una postura scorretta
  • Colpi di freddo
  • Traumi
  • Cadute accidentali
  • Torsioni della schiena

Tra le cause patologiche troviamo:

  • Ernia del disco
  • Osteoporosi
  • Degenerazione artrosica della colonna vertebrale
  • Infiammazione delle radici nervose

Ci sono poi anche altre cause più fisiologiche da tenere in considerazione, come l’obesità, la gravidanza e l’allattamento.

Cosa Fare

Cosa fare in caso di colpo della strega? Innanzitutto, non cercare di alzarti di scatto perché, come hai visto, potresti peggiorare le cose. Poi cerca di sdraiarti e metti qualcosa di caldo (anche la borsa dell’acqua calda va bene) nella zona lombare: in caso di contrattura il caldo rilassa la muscolatura. Se necessario puoi prendere un farmaco antidolorifico o miorilassante (per rilassare i muscoli).

Come alzarsi

Per i primi giorni è bene stare in una posizione comoda ma cerca, nel limite del possibile, di alzarti, perché stare troppo sdraiati non va bene. Se il dolore persiste e la situazione non migliora è bene farsi visitare da un medico. Si possono tentare terapie come ipertermia (un trattamento che utilizza onde elettromagnetiche per generare un riscaldamento più efficace e sicuro rispetto ad altri metodi) e la TENS, la stimolazione elettrica nervosa transcutanea.

È molto importante svolgere esercizi di fisioterapia per cercare di restituire ai muscoli la loro elasticità naturale e rinforzare la stabilità muscolare della colonna stessa. Se poi il movimento che ha causato la contrattura è stato svolto in ambito lavorativo, occorre capire come poter evitare movimenti simili in futuro.

Quanto dura

La durata dipende da tante variabili. Il colpo della strega può risolversi da solo in pochi giorni oppure può essere necessario sottoporsi ai trattamenti di cui abbiamo già parlato. Per riprendere l’attività fisica occorre attendere qualche settimana, tutto dipende dal tipo di contrattura e in ogni caso occorre completare tutta la fase di riabilitazione finché non scompare del tutto il dolore.

Fonte | Humanitas 

Le informazioni fornite su www.ohga.it sono progettate per integrare, non sostituire, la relazione tra un paziente e il proprio medico.