Come si cura l’acne? Quali terapie esistono contro questo problema della pelle

L’acne è un’infiammazione della pelle difficile da curare, nelle sue forme più severe. Gli approcci terapeutici si possono basare sull’assunzione di farmaci o sull’applicazione di pomate, ma anche su piccoli cambiamenti dello stile di vita. Talvolta, è sufficiente migliorare la dieta o modificare la skincare.
Valentina Rorato 22 Novembre 2021
* ultima modifica il 22/11/2021

I brufoli sono il sintomo principale dell’acne, una condizione della pelle che si verifica quando i follicoli piliferi si ostruiscono con olio e cellule morte. Come si cura? E quali sono i rimedi più efficaci?

Che cos’è

L'acne è una malattia dei follicoli piliferi e delle ghiandole sebacee. Quest’ultime hanno il compito di secernere oli (sebo) per mantenere la pelle umida. Quando si intasano, si formano brufoli e cisti. È una condizione comune, che può colpire chiunque ed è particolarmente frequente nei giovani, tra gli 11 e i 30 anni.

I tipi di brufoli

Quando si parla di acne è bene distinguere prima di tutto i tipi di brufoli. Potresti quindi fare i conti con:

  • Punti bianchi (comedoni chiusi): sono sigillati e hanno una piccola parte superiore bianca piena di pus.
  • Punti neri (comedoni aperti): hanno una piccola apertura nera nella parte superiore. Sebbene questi brufoli siano neri, il colore non proviene dallo sporco, ma dal processo di ossidazione quando il sebo è esposto all'aria.
  • Papule: sono piccole protuberanze rosa.
  • Pustole: sono brufoli che hanno pus nella parte superiore e sono rossi nella parte inferiore della lesione. Queste sono le caratteristiche dell'acne infiammatoria.
  • Noduli: sono brufoli duri, grandi e dolorosi che sorgono in profondità nella pelle.
  • Cisti: brufoli pieni di pus, profondi e dolorosi che spesso provocano cicatrici.

La lesione di base dell'acne è chiamata comedone.

Le cause

La causa principale dell’acne sono gli ormoni, ma spesso è una condizione ereditaria. Si può manifestare in queste occasioni:

  • Cambiamenti di livello ormonale durante il ciclo mestruale di una donna
  • Cambiamenti ormonali durante la gravidanza
  • Avvio o interruzione della pillola anticoncezionale
  • Assunzione di alcuni medicinali (come corticosteroidi, litio e barbiturici)
  • Olio e grasso dal cuoio capelluto, olio minerale o da cucina e alcuni cosmetici
  • Consumo di cibi grassi o comunque infiammatori 

Come si cura

La cura dell’acne dipende prima di tutto dall’età, dalla salute in generale, ma anche dalla gravità e dalla causa. Il trattamento per l'acne si concentra sulla riduzione delle cicatrici e sul miglioramento dell'aspetto. E può includere farmaci da applicare sulla pelle o farmaci da prendere per via orale. E molti di questi medicinali devono essere prescritti dal tuo medico. Dunque è importante rivolgersi a un dermatologo. I trattamenti più diffusi sono:

  • Perossido di benzoile: uccide i batteri
  • Antibiotici: aiutano a fermare o rallentare la crescita dei batteri e riducono l'infiammazione. L'eritromicina e la clindamicina sono i più usati.
  • Retinoidi: arresta lo sviluppo di nuove lesioni acneiche e favorisce il ricambio cellulare.

Sono comunemente usati anche il tazorotene topico, l'acido azelaico, l'acido salicilico e il dapsone. In molti casi si prescrivere una pillola anticoncezionale o un dispositivo ormonale di controllo delle nascite, come l’anello.

Le terapie

Oltre ai farmaci, esistono delle terapie interessanti:

  • Terapia della luce o fotodinamica. Si basa sul laser.
  • Peeling chimico. Questa procedura utilizza applicazioni ripetute di una soluzione chimica, come acido salicilico, acido glicolico o acido retinoico. È per l'acne lieve. Potrebbe migliorare l'aspetto della pelle, anche se il cambiamento non è duraturo.
  • Drenaggio ed estrazione. Il medico può utilizzare strumenti speciali per rimuovere delicatamente punti bianchi e punti neri (comedoni) o cisti che non si sono risolte con farmaci topici.
  • Iniezione di steroidi. Le lesioni nodulari e cistiche possono essere trattate iniettandovi un farmaco steroideo. Questa terapia ha comportato un rapido miglioramento e una diminuzione del dolore. Gli effetti collaterali possono includere assottigliamento della pelle e scolorimento nell'area trattata.

I rimedi casalinghi

Puoi provare a evitare o controllare l'acne lieve o moderata con rimedi casalinghi e prodotti di auto-cura.

  • Usa un detergente delicato.
  • Evita alcuni prodotti, come scrub per il viso, astringenti e maschere. Tendono a irritare la pelle, che può peggiorare l'acne. Anche troppi lavaggi e sfregamenti possono irritare la pelle.
  • Prova i prodotti da banco per l'acne per asciugare l'olio in eccesso e favorire il peeling. Cerca prodotti contenenti perossido di benzoile come ingrediente attivo.
  • Evita gli irritanti. Cosmetici oleosi o grassi, creme solari, prodotti per acconciature o correttori per l'acne possono peggiorare l'acne. Invece, usa prodotti etichettati a base d'acqua o non comedogenici, il che significa che hanno meno probabilità di causare l'acne.
  • Proteggi la tua pelle dal sole
  • Evita l'attrito o la pressione sulla pelle. Proteggi la tua pelle a tendenza acneica dal contatto con oggetti come telefoni, caschi, colletti o cinturini stretti e zaini.
  • Evita di toccare o le aree a tendenza acneica. Ciò può innescare più acne o portare a infezioni o cicatrici.
  • Fai una doccia dopo attività faticose. Olio e sudore sulla pelle possono portare a sfoghi. E lavati spesso anche i capelli.

In ogni caso, prima di partire con qualsiasi rimedio, ricordati di chiedere un parere al tuo dermatologo e di seguire sempre i suoi consigli.

Fonte | Msd Manuals

Le informazioni fornite su www.ohga.it sono progettate per integrare, non sostituire, la relazione tra un paziente e il proprio medico.