Cosa fare se trovo una macchia scura sul collo che sembra sporco?

Le macchie scure sul collo non sono quasi mai un problema che ti deve preoccupare. Probabilmente è una forma di dermatite, causata da una scarsa igiene o dall’assunzione di prodotti farmacologici. Qui, comunque, trovi quelle che possono essere le cause principali e ricordati di consultare sempre un dermatologo.
Valentina Rorato 12 Aprile 2021
* ultima modifica il 12/04/2021

Molto spesso sul collo possono presentarsi delle macchie scure, talvolta sembra sporco, come smog o residui di make up che si accumulato in questa zona del corpo nel corso della giornata. Se sei sicuro però che non sia questo problema, perché le macchie persistono anche dopo una doccia, è meglio indagare e chiedere un appuntamento al tuo dermatologo di fiducia.

Macchia scura sul collo

Le cause

Nella maggior parte dei casi le macchie scure sul collo, chiamato anche collo nero, non sono un’emergenza medica. Anzi, si può quasi azzardare sostenendo che sono più un problema estetico. È bene però non essere troppo superficiali, perché esistono delle situazioni che meritano di essere valutate da un medico. Quali sono le cause principali?

  • Acanthosis nigricans: può causare una pelle scura e spessa sul collo. La pelle può avere una consistenza simile al velluto. Questa condizione può manifestarsi all'improvviso, ma non è contagiosa né rappresenta un pericolo per la salute. È più frequente tra le persone obese o che soffrono di diabete. Nessun trattamento specifico è disponibile per questo problema.
  • Melasma: è una condizione della pelle caratterizzata da macchie marroni o blu-grigie o macchie simili a lentiggini. Le aree comunemente colpite includono il viso, comprese le guance e il collo, il labbro superiore e la fronte, nonché gli avambracci. Quando si verifica? Quando, in risposta alla luce, al calore, alle radiazioni ultraviolette o alla stimolazione ormonale, i melanociti producono più melanina, ed è per questo che la pelle si scurisce. Colpisce più le donne degli uomini ed è frequente in gravidanza. Qui trovi alcuni rimedi naturali utili.
  • Dermatite negletta: è una condizione della pelle che si verifica quando una persona ha un accumulo di cellule morte, olio, sudore e batteri sulla pelle. L'accumulo di detriti provoca scolorimento e placche cutanee scure. Il collo è la zona maggiormente colpita, perché spesso proprio qui l’igiene è scarsa.
  • Discheratosi congenita: conosciuta anche come sindrome di Zinsser-Engman-Cole, provoca iperpigmentazione della pelle del collo. Il collo può sembrare sporco. Oltre alle macchie scure sul collo, può causare macchie bianche all'interno della bocca, increspature delle unghie e ciglia rade.
  • Erythema dyschromicum perstans: nota anche come dermatosi cinerea, causa chiazze di pelle di forma irregolare grigio ardesia, blu scuro o nera sul collo e sulla parte superiore delle braccia. A volte possono comparire delle macchie sul busto.  La condizione è benigna.
  • Livelli elevati di insulina nel sangue: quando una persona ha livelli di insulina cronicamente alti, può sperimentare aree di iperpigmentazione sul collo, specialmente nella parte posteriore. Questo evento è comune nelle donne che hanno la sindrome dell'ovaio policistico.
  • Lichen planus pigmentosus: condizione infiammatoria che causa lo sviluppo di cicatrici su aree del corpo. I sintomi includono macchie da grigio-marroni a nere sul viso e sul collo.
  • Tinea versicolor: è un'infezione del fungo Mallassezia furfur. La pelle può apparire particolarmente scura se una persona è stata recentemente esposta al sole. Le macchie cutanee possono anche pruderere.
  • Assunzione di farmaci. L'iperpigmentazione della pelle può verificarsi a seguito di alcuni farmaci (tra cui antinfiammatori non steroidei, fenitoina, antimalarici, amiodarone, farmaci antipsicotici e tetracicline). Le macchie possono apparire ovunque sul corpo, compreso il collo. I colori vanno dal marrone scuro al blu-nero. In genere si risolve una volta che il farmaco che lo causa viene interrotto.

I sintomi

I sintomi, in questo specifico caso, sono soprattutto estetici. Quindi potresti manifestare

  • Macchie scure sul collo ma anche in altre zone del corpo
  • Sensibilità al sole
  • Prurito
  • Diabete
  • Odore sgradevole
  • Pelle ispessita
  • Pelle vellutata al tatto

La diagnosi

Se le macchie scure ti preoccupano, devi chiedere un consulto medico. Il dermatologo è sicuramente il tuo specialista di riferimento e poi in base alla diagnosi ti indicherà se è necessario contattare anche un altro esperto. Di solito è sufficiente un esame della pelle e in alcuni casi (rari) può essere richiesta una biopsia. Il dottore potrebbe raccomandare esami del sangue, radiografie o altre indagini per cercare possibili cause sottostanti.

Le cure

Le cure dipendono molto dalla causa e, come hai potuto apprezzare, le macchie scure sul collo possono davvero avere origine diverse. Come abbiamo anticipato, in caso di Acanthosis nigricans non esiste un trattamento cutaneo specifico. Si consiglia di trattare l’insulino resistenza, il diabete o l’obesità e anche la pelle dovrebbe migliorare. Le infezioni fungine possono richiedere farmaci antifungini orali o topici. Se per caso hai sviluppato dermatite neglectans, dovresti semplicemente lavare la zona con più frequenza, con sola acqua e sapone.  Potresti invece avere delle macchie causate da iperpigmentazione. Per schiarirle esistono trattamenti laser o a base di acido retinoico che incoraggia il ricambio delle cellule della pelle.

Possono essere indicati anche dei trattamenti estetici come l’esfoliazione e i peeling chimici. Per evitare, però, di infiammare la cute, prima di intervenire è sempre meglio chiedere il consulto medico.

Fonte | Humanitas

Le informazioni fornite su www.ohga.it sono progettate per integrare, non sostituire, la relazione tra un paziente e il proprio medico.