Hai i talloni screpolati e i calli? 10 rimedi naturali per i tuoi piedi

Per avere talloni sempre in ordine ed evitare la comparsa di calli sulle dita e sulla piante dei piedi, devi idratarli ed esfoliarli costantemente. Fai anche attenzione alle scarpe che porti: i sandali, purtroppo, possono favorire screpolature molto evidenti. Ecco dunque qualche rimedio naturale da applicare a casa.
Valentina Rorato 23 giugno 2020

È finalmente arrivato il momento di indossare i sandali, ma ti vergogni di mostrare i piedi. Le unghie sono in ordine, ma i talloni screpolati e i calli non sono sicuramente un belvedere. La buona notizia è che puoi aiutarli velocemente con dei rimedi naturali, senza ricorrere a trattamenti invasivi. Prima, però, devi comprendere quali siano le cause di certi inestetismi.

Cosa causa i talloni screpolati e i calli?

La causa principale dei talloni screpolati è la pelle secca, ma non è l’unica colpevole. Non asciugarli bene dopo la doccia, camminare scalzi per lunghi periodi, indossare scarpe aperte dietro, avere dei calli, magari perché cammini mai, essere fortemente in sovrappeso o obesi, ma anche soffrire di patologie cutanee, come il piede dell'atleta, la psoriasi o l'eczema possono favorire le screpolature. Questo inestetismo può trasformarsi anche in un problema doloroso, se le crepe diventano profonde e si manifestano sanguinamenti. Inoltre, le ferite possono infettarsi a causa di batteri. È dunque importante occuparsi delle screpolature prima che peggiorino.

Scrub alla farina di riso

Puoi fare uno scrub mescolando 3 cucchiaini di farina di riso, un cucchiaino di miele e 2-3 gocce di aceto di mele. Mescola bene per formare una pasta densa. Poi immergi i piedi in acqua tiepida per circa 10 minuti, quindi strofina delicatamente con la pasta per rimuovere la pelle morta. Ripeti il trattamento due o tre volte la settimana per ottenere i risultati.

Pasta alla banana

Schiaccia 2 banane mature fino a ottenere un impasto morbido e senza grumi. Non usare banane acerbe perché contengono un acido che non fa bene alla pelle. Una volta pronta la crema, applicala sui piedi per 20 minuti. Questo frutto è un idratante naturale, inoltre contiene vitamine A, B6 e C, che aiutano a mantenere l'elasticità della cute.

Impacco al miele

Aggiungi all’acqua calda del tuo pediluvio un paio di cucchiai di miele e lascia i piedi in ammollo per 20 minuti. Esfolia poi la zona, con la pomice, asciuga i piedi e applica una crema idratante. Il miele è un umettante naturale, il che significa che attira e trattiene l’acqua nei tessuti interni.

Impacco con olio vegetale

Dopo aver lavato e asciugato i piedi, applica un olio vegetale. Puoi usare quello classico di oliva, ma anche quello di mandorle dolci, quello di cocco o di jojoba. Indossa un paio di calzini puliti e di cotone e tienili durante la notte. Gli oli vegetali vengono prontamente assorbiti dalla pelle. La maggior parte degli oli vegetali contiene vitamine come provitamina A, D ed E , che aiutano a nutrire la pelle e creare nuove cellule.

Scrub al bicarbonato di sodio

Questo è il metodo più tradizionale, il classico consiglio della nonna con cui non puoi sbagliare.  Aggiungi 3 cucchiai di bicarbonato di sodio in una ciotola di acqua tiepida. Mescola bene fino a quando il bicarbonato si dissolve. Immergi i piedi in questo liquido per 15 minuti, poi strofina la pietra pomice. Risciacqua con acqua pulita e asciugali bene. Il bicarbonato di sodio è un esfoliante. Rimuove le cellule morte e possiede anche proprietà anti-infiammatorie. Inoltre, è utile per neutralizzare i cattivi odori.

Pediluvio con sale Epsom

Aggiungi tre cucchiai di sale Epsom all'acqua calda in una bacinella e fai un bel pediluvio. Il sale Epsom riduce l'infiammazione e ammorbidisce la pelle. I solfati aiutano a eliminare le tossine e i metalli pesanti dalle cellule, alleviando il dolore.

Pietra pomice

Come avrai potuto notate, la pietra pomice è stata spesso citata. È sicuramente il prodotto migliore per esfoliare i tuoi piedi. Un modo comodo per utilizzarla e mettere sulla pietra un detergente e strofinarla bene sul tallone, ma anche sulla pianta dove possono formarsi i calli. Se la usi periodicamente, una volta ogni due settimane, potrai evitare le screpolature ma anche i duroni.

Non rimuovere la pelle con le mani

Non tentare mai di staccare la pelle morta dai talloni a mano o di rimuovere un callo da solo, perché rischi di contrarre un'infezione. Questo genere di trattamento deve essere effettuato da un medico.

Indossa scarpe chiuse

Se i talloni sono molto screpolati, evita le scarpe arte. Vanno bene anche le scarpe da ginnastica, purché tu metta delle calze di cotone. Queste ultime, oltre a ridurre l’attrito, possono assorbire il sudore, l'umidità e consentire alla pelle di respirare.

Tea tree oil

Il Tea tree oil aiuta a ridurre l'infiammazione. Ha anche proprietà cicatrizzanti, che aiutano a guarire le screpolature. Diluisci un paio di gocce in un cucchiaio da minestra di olio di cocco o olio d'oliva. Applica la miscela sui piedi screpolati e massaggiali per un minuto o due. Copri i piedi con le calze durante la notte.