Involtini primavera con i fiori: un aperitivo fresco e originale

Ormai avrai imparato come rivisitare i piatti più tradizionali con l’aggiunta di fiori commestibili. Oggi proveremo invece a trasformare una ricetta tipica della cucina cinese: gli involtini primavera. Potrai scegliere tu quali petali preferisci inserire, anche in base alla stagione in cui li prepari, ma l’effetto sarà sempre sorprendente per i tuoi ospiti.
Rubrica a cura di Giulia Dallagiovanna
16 maggio 2019

Fino ad oggi abbiamo provato insieme a rielaborare ricette della tradizione inserendo i fiori che meglio si abbinavano. Oramai per non è più un evento eccezionale mangiare cibo di altri Paesi e uscire a cena spesso si traduce in "quale cucina scegliamo?". Ecco perché oggi ti spiegherò come aggiungere qualche petalo colorato anche in un piatto tipico cinese: gli involtini primavera. Peraltro, già il nome suggerisce che sono i più adatti per la stagione dove sboccia la maggior parte dei germogli.

Potrai scegliere tu quali fiori preferisci utilizzare, tra tutti quelli commestibili disponibili. Io ti suggerisco quelli di salvia, oppure le viole, le begonie, il nasturzio o il rosmarino.

Ingredienti per gli involtini primavera con i fiori

  • 4 fogli di carta di riso
  • fiori commestibili a scelta
  • mezzo cucchiaio di olio di sesamo
  • 2 cucchiai di salsa di soia
  • 150 grammi di tofu
  • 4 manciate di rucola
  • 50 grammi di carote
  • qualche foglia di menta
  • 20 grammi di gamberetti

La ricetta degli involtini primavera con i fiori

Per preparare i tuoi involtini primavera con i fiori, per prima cosa tu consiglio ti tagliare il tofu a fette sottili e spennellarle con una miscela di salsa di soia e olio di sesamo. Se ti piace puoi aggiungere anche qualche goccia di olio piccante. Dopodiché inforna per circa 10 minuti nel forno preriscaldato a 200 gradi.

Nel frattempo, pulisci per bene i fiori, mondando il gambo ed eliminando il pistillo. Poi taglia a bastoncini le carote, cercando di renderle quanto più sottili possibile e trita le foglie di menta. In una ciotola mescola assieme carote, rucola, menta tritata e gamberetti.

Per poter lavorare la carta di riso, dovrai immergere ciascun foglio nell'acqua tiepida per qualche secondo. Ti accorgerai quando è il momento di scolarlo, perché sarà diventato malleabile. Adagialo su un tagliere, meglio se ricoperto da carta assorbente, e poni al centro di ogni foglio il ripieno che hai creato e qualche fiore. Ora ripiega i bordi sul ripieno e poi arrotola la carta di riso in modo da fargli assumere la tipica forma di un involtino primavera.

Un antipasto o un aperitivo fresco e assolutamente originale, da servire con un po' di salsa di soia. I tuoi ospiti rimarranno a bocca aperta!

Questo articolo fa parte della rubrica
Sono Laureata in Lingue e letterature straniere e ho frequentato la Scuola di giornalismo “Walter Tobagi” di Milano. Le mie passioni altro…